CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana, troppi errori e un’altra occasione persa: a Foggia finisce 1-1

Calcio Terni Sport Extra EVIDENZA2

Ternana, troppi errori e un’altra occasione persa: a Foggia finisce 1-1

Emanuele Lombardini
Condividi

Marino Defendi

FOGGIA (4-3-3): Guarna; Loiacono, Camporese, Coletti, Celli (7’st Empereur); Agazzi, Vacca, Gerbo; Chiricò (27’pt Calderini), Mazzeo (21’pt Fedato), Beretta. A disp: Tarolli, Sarri, Lodesani, Martinelli,  Agnelli,  Fedele, Ramè, Nicastro. All. Stroppa.
TERNANA (4-2-3-1): Bleve; Valjent, Gasparetto, Signorini, Vitiello; Defendi, Paolucci; Finotto (35’st Angiulli), Tremolada, Carretta; Albadoro (13’pt Montalto, 30’st Candellone). A disp: Plizzari, Favalli, Ferretti, Marino, Zanon, Varone, Bordin,Tiscione, Bombagi. All. Pochesci.
ARBITRO: Pezzuto di Lecce (assistenti: Robilotta-Formato IV Uomo Cudini).
MARCATORI: 3’pt Tremolada (T), 19’st Beretta (F)
NOTE: Spettatori 10000 circa con una buona rappresentanza da Terni. Ammoniti: Gasparetto (T), Agazzi (F); Carretta (T) Calci d’angolo 7-5. Recupero: 3’pt 5’st

FOGGIA– Segnarsi gli errori ed impararli a memoria per evitare di ripeterli. Allo Zaccheria di Foggia finisce 1-1 e alla Ternana resta il rammarico per aver buttato una vittoria assolutamente alla portata per colpa dell’ennesimo errore, nuovamente su azione da calcio d’angolo. Un problema a cui Pochesci, nonostante gli sforzi settimanali, non è ancora riuscito a trovare rimedio. Così il pari in casa dei ‘Satanelli’, che pure avrebbe potuto essere buono, ha invece un retrogusto amaro, soprattutto in vista del derby di domenica pomeriggio.

La partita. Nella formazione di Stroppa tornano Gerbo e Chiricò e si riprendono il posto da titolare, con l’ex grifone Nicastro in panchina. Davanti Beretta preferito a Fedato con l’altro ex grifone Mazzeo, panchina per il tifernate Elio Calderini. In casa rossoverde Plizzari c’è, ma gioca ancora Bleve, mentre l’undici base è molto offensivo con il tridente Finotto-Tremolada-Caretta dietro ad Albadoro e Vitiello terzino sinistro.

Pronti, via e la Ternana segna. Tremolada raccoglie palla a centrocampo ed entra in area, elude il controllo di Vacca e tira battendo Guarna. Il Foggia incassa, si riorganizza e al 7′ risponde: da Chiricò cross a tagliare l’area, sponda di Gerbo per Beretta che però trova Bleve pronto alla deviazione in calcio d’angolo. Subito dopo Albadoro si stira e deve lasciare il posto a Montalto. Il Foggia ha fretta di recuperare lo svantaggio e si fa infilare in contropiede; su uno di questi la Ternana sfiora il raddoppio: Carretta lancia Finotto che scappa via sulla destra e mette in mezzo per l’accorrente Montalto, il quale tuttavia non fa in tempo ad agganciare il pallone che finisce quindi a lato. Anche Stroppa perde una punta: si fa male Mazzeo, al suo posto l’ex Livorno Fedato. Subito dopo ancora botta e risposta:  Ternana in avanti, sempre con Carretta, il cui lancio però non è reciso e così Guarna neutralizza; replica foggiana con Vacca e palla alta. Stroppa cambia di nuovo ma stavolta è una scelta tattica: fuori Chiricò dentro Calderini.

Il tifernate ha subito una grande occasione: errore di Defendi generato da un angolo sbagliato e via al contropiede: uno contro uno salta Finotto e mette in mezzo per Beretta che però non si coordina bene e manda a lato.La punizione di Fedato alta e quella di Tremolada su cui Montalto di testa costringe Guarna all’intervento d’istinto chiudono la frazione.

Ripresa. Si riparte col Foggia che perde per infortunio anche Celli (dentro Empereur), subito dopo la Ternana ha una grande occasione: Valjent regala a Montalto un pallone d’oro per il 2-0, ma il piattone dell’attaccante fallisce l’impatto con la sfera. L’arbitro fra l’altro  segnala anche il fuorigioco dell’attaccante rossoverde.

Si gioca a sprazzi, con la Ternana che non riesce a trovare la rete per mettere in frigo il match e il Foggia che davanti non punge. Altro botta e risposta, all’altezza del minuto 15: Calderini calcia da dentro l’area di rigore ma senza convinzione e il pallone termina a lato. La Ternana risponde con Tremolada che lancia Finotto: destro di potenza e respinta di Guarna. Sull’ennesimo errore – calcio d’angolo regalato da Bleve – il Foggia pareggia: velo di testa di Agazzi e stoccata di Beretta che fa centro.

La Ternana è stordita dal pari e va in confusione: altro clamoroso errore di Bleve al 24′: esce all’arrembaggio contro Fedato che tira a porta vuota, con l’estremo difensore rossoverde che riesce a rimediare. Subito dopo Calderini da posizione defilata manda alto di poco. Alla mezzora, opportunità anche per Fedato, senza esito. Pochesci prova a scuotere i suoi inserendo Candellone per Montalto, ma l’operazione non sortisce effetto così nel finale rinforza il centrocampo inserendo Angiulli al posto di Finotto. Ma è il Foggia a chiudere in attacco, con Fedato che fra il 90′ ed il recupero sfiora due volte il gol partita e Beretta (su assist di Vacca) che se lo mangia letteralmente al minuto 93. Finisce 1-1, un’occasione persa. L’ennesima. Per la vittoria fuori casa c’è ancora da attendere.

Derby, via alla prevendita. E’ scattata la prevendita dei biglietti per il derby di domenica 26. I tagliandi saranno a disposizione presso tutte le biglietterie ufficiali mentre per questo match non sarà consentito l’acquisto on line. La vendita si concluderà alle ore 19 di sabato 25 novembr ed il giorno della gara non sarà possibile in alcun modo comprare biglietti ed i botteghini apriranno esclusivamente per il ritiro accrediti a partire dalle ore 11 fino al fischio d’inizio. I residenti nella Provincia di Perugia che volessero acquistare tagliandi dei settori locali dovranno esibire la fidelity card della Ternana Unicusano Calcio.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere