CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana, è di nuovo ritiro in vista di Cesena. Pagni e Liverani duri sul caso Sissoko

Calcio Terni Sport

Ternana, è di nuovo ritiro in vista di Cesena. Pagni e Liverani duri sul caso Sissoko

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – La notizia era nell’aria, nel senso che già prima della gara col Trapani circolava che il ritiro sarebbe proseguito a prescindere dal risultato. E così sarà: la Ternana a partire da domani sera si ritroverà al “Park Hotel Mancini” di Roma per tre giorni di ritiro. Nel primo pomeriggio di venerdì 17 invece i rossoverdi si trasferiranno a Cesena per proseguire la preparazione pre-gara.

Non partiranno: Indisponibili: Masi (che prosegue la riabilitazione per il problema al tendine rotuleo), Acquafresca (che ha riportato una lesione muscolare all’adduttore della coscia sinistra ed ha iniziato oggi le terapie necessarie), Di Livio (che prosegue le terapie per guarire dalla lesione ai flessori), Di Gennaro (sulla via del recupero dalla lesione muscolare ai flessori) e Dugandžić (che nella giornata di oggi ha tolto il gambaletto gessato e da domani inizierà la riabilitazione alla caviglia sinistra). Ecco dunque l’elenco dei convocati:

Portieri: Aresti, Alleori, Piacenti
Difensori: Zanon, Della Giovanna, Diakitè, Valjent, Contini, Meccariello, Rossi, Germoni Centrocampisti: Coppola, Ledesma, Palumbo, Di Noia, Defendi, Petriccione
Attaccanti: Palombi, Falletti, Pettinari, Monachello, La Gumina, Avenatti.

Caso Sissoko. Si registrano intanto le durissime prese di posizione del direttore sportivo Pagni e del tecnico Fabio Liverani dopo la lite che ha portato Sissoko a rifiutare la panchina e rescindere il contratto: “È doveroso fare chiarezza sulla vicenda Sissoko- dice il ds-  Tengo a riaffermare, qualora ce ne fosse bisogno, che la società è coerente nell’adottare una linea di condotta che non prevede sconti per nessuno, che pretende impegno e dedizione totale da parte di tutti. La priorità è la salvezza della Ternana. Il calciatore Sissoko ha mostrato intolleranza nei confronti delle scelte tecniche, assumendo un comportamento non consono ad un professionista. Il nostro principio guida da qui alla fine deve essere la condivisione e l’unione d’intenti, per il bene della Ternana Calcio. Chiunque non riesca a sposare la nostra causa e non si sente parte integrante di questa famiglia, può mettersi da parte. Vogliamo salvare la squadra con il cuore, la sofferenza e la totale abnegazione, per il bene della Ternana Calcio ed i suoi tifosi.

Liverani invece ha parlato al Corriere dello Sport: “Nel calcio non si smette mai di imparare. Speravo che trattandosi di un giocatore di quel valore e con quella carriera potessimo avere più tempo per conoscerci: era impensabile che quella mia scelta fosse definitiva. A me dispiace perdere un giocatore, è una mezza sconfitta, ma se non era in sintonia  è meglio così per tutti”

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere