CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana, che tris: Pettinari, Monachello e Ledesma. Carbone: “A Pisa caricatissimi”

Calcio Terni Sport

Ternana, che tris: Pettinari, Monachello e Ledesma. Carbone: “A Pisa caricatissimi”

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Un, due, tre. Tre colpi in poche ore per la Ternana, che dopo l’arrivo e la presentazione di Modibo Diakhitè, ieri ha perfezionato gli arrivi in prestito di Stefano Pettinari, attaccante romano classe 1992 di proprietà del Pescara e Gaetano Monachello, attaccante classe 1994 dell’Atalanta. Risolto il problema burocratico che lo bloccava fra Bari ed orobici, la punta ha firmato. E nella notte, è arrivata anche quella di Cristian Daniel Ledesma, centrocampista ex Lazio. Tre colpi (più uno), di grande livello: “Li abbiamo convinti con  il progetto- spiega il tecnico Carbone – con l’entusiasmo che abbiamo, con la voglia che abbiamo di migliorarci. La società è stata fondamentale per questo mercato”.

LEGGI ANCHE: “DIAKITE’: A TERNI PER RILANCIARMI”

La scheda di Pettinari. Prodotto del vivaio della Roma, con cui ha anche esordito in serie A (Roma-Udinese 2009-10) a 18 anni, mentre quest’anno Oddo lo ha impiegato in 6 occasioni. Pettinari  ha poi giocato sempre in serie B; 155 presenze e 20 gol con Crotone,Latina, Pescara, Vicenza e Como. Maglia 33 per lui.

monachello-e-pagniLa scheda di Monachello. Il ventitreenne di Palma di Montechiaro, reduce da due mesi di stop per infortunio, è uno dei talenti più fulgidi del nostro calcio: prodotto dell’Inter, poi del Parma, ha iniziato la carriera all’estero: Metalurg Donestsk (Ucraina), Olympiakos Nicosia (Cipro), un passaggio al Monaco neopromosso in Ligue 1 con Claudio Ranieri allenatore (venne in ritiro a Roccaporena e giocò anche un test contro il Cascia) Cercle Bruges (Belgio), Ergotelis (Grecia), tutti club delle rispettive massime serie. Poi in serie B alla Virtus Lanciano poi dal 2015 con l’Atalanta e da gennaio a Bari. Vanta 8 presenze e 2 gol con la nazionale Under 21.

Cristian Ledesma (foto Tele Galileo)

Cristian Ledesma (foto Tele Galileo)

La scheda di Ledesma. Argentino, ma naturalizzato italiano, tanto da avere anche esordito con la Nazionale quando c’era alla guida Prandelli, 34 anni, Ledesma è svincolato da dicembre dopo l’esperienza al Panathinaikos. Si trattacome è evidente, di un giocatore di grande livello per la B, dato che conta 356 presenze e 15 reti in serie A con Lecce e  Lazio. In carriera  ha disputato anche 5 incontri di Champions League, 28 di Europe League, 24 di Coppa Italia. Per lui un contratto fino al 30 giugno 2017 con l’opzione per un altro anno.

Eddi Gava, quarto portiere, si è accasato ufficialmente al Melfi.

Stefano Pettinari

Stefano Pettinari

Almeno in tre a Pisa saranno già utilizzabili. Oggi in sede di presentazione della gara col Pisa, Carbone ha detto che i primi tre (Pettinari, Diakitè e Monachello) dovrebbero essere della partita: “Diakitè è sicuro, per gli altri due aspettiamo i documenti – dice – Monachello sta bene è voglioso di entrare e darci una mano. E’ voglioso come tutti gli altri che sono arrivati. Stanno bene. Magari non tutti hanno i novanta minuti nelle gambe ma ci sono. Ledesma è il più in forma di tutti, perchè ha giocato sino a dicembre, spero di averlo anche lui. Vorrei averlo, perchè la gara col Pisa è importante, come ho già detto vale 7 punti. Dobbiamo tirarci fuori da questa situazione il prima possibile e con la mentalità giusta. Ci stiamo rinforzando e la società mi sta assecondando in tutto”.

All’Arena Garibaldi sarà una corrida, con lo stadio tutto esaurito, ma Carbone non si spaventa: “Vado ad affrontare la partita sempre allo stesso modo.- dice – La partita l’andiamo a fare a testa alta consapevoli delle nostre forze. Dobbiamo essere consapevoli delle nostre forze. La “cazzimma” non deve mai mancarci. Troveremo una squadra molto aggressiva, Ringhio è un esperto in questo. Ci sarà il tutto esaurito? Meglio. Per noi è una partita importante,  la partita della svolta”.

Modibo Diakitè TernanaAvenatti e Acquafresca. Su Avenatti dice: “Non l’ho mai visto così, nemmeno quando ha fatto i 9 gol. Non l’ho mai visto così cattivo, determinato. Rincorre e si sacrifica. E’ venuto con la testa giusta. Probabilmente si è reso conto che deve dare tutto quello che ha fino all’ultimo giorno che sarà alla Ternana perché qui c’è gente che sta male per questi colori”. Ma intanto le voci parlano di un interessamento per Robert Acquafresca, zero gare quest’anno a Bologna, 5 l’anno scorso, ma attaccante di lunghissimo corso. E del resto Carbone dice: “Potrebbero arrivare altri due colpi”. E allora chissà.

Probabile formazione. Meccariello al posto di Zanon e non è escluso che almeno due dei nuovi possano giocare. Venti convocati, assenti Surraco, Bacnovic e Della Giovanna perchè in uscita e per infortunio La Gumina, Dugandzic, Coppola, Di Livio e Battista, oltre a Piacenti: il terzo portiere è quello della Primavera Alleori. Modulo confermato (4-3-1-2): Aresti; Meccariello, Diakitè, Valjent, Germoni (Di Noia); Petriccione, Defendi, Palumbo; Falletti; Pettinari, Palombi. A disposizione: Di Gennaro, Masi, Di Noia, Ledesma, Monachello, Avenatti, Flavioni, Contini, Alleori

Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1