CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana, domani sfida di Coppa al Sassuolo, De Canio: “Nessun problema con Pagni”. Arriva Salzano

Calcio Terni Sport

Ternana, domani sfida di Coppa al Sassuolo, De Canio: “Nessun problema con Pagni”. Arriva Salzano

Redazione sportiva
Condividi

TERNI – Alla vigilia della terza gara ufficiale, quella che domani sera opporrà la Ternana al Sassuolo, al Mapei Stadium di Reggio Emilia, De Canio è il solito. Tranquillo, pacato, disposto a spiegazioni. Anche quando parla della vicenda relativa al suo rapporto con il ds Pagni, che ha fatto molto infuriare il presidente Ranucci, non si scompone: “Ho letto l’articolo e mi sono infastidito – spiega – mettere in contrapposizione il miracolo di una persona con il fallimento dell’altra, è di cattivo gusto per la mia persona e la mia carriera. Trovo sbagliato prendere posizione nei confronti di una persona, la Ternana deve essere il bene superiore. C’è la volontà di lavorare insieme, la Ternana è al primo posto. Non ho mai anteposto i miei problemi a quelli della società. I rapporti interpersonali sono diversi da quelli professionali. Se il direttore ha problemi non li ha con me”.

Il clou però è ovviamente ‘lo stato dell’arte’, con i rossoverdi ancora in costruzione. De Canio chiarisce che Rowan è stato bocciato e che invece Salzano è sotto osservazione (“E’ un giocatore di una certa esperienza, confidiamo nella sua voglia di recuperare da qualche infortunio”).  Poi va a fondo: “C’è una rosa che stiamo costruendo – spiega- ci mancano ancora sei o sette elementi, ma se penso che all’inizio non avevamo nemmeno una base da cui partire, siamo molto avanti. Quando abbiamo iniziato la preparazione avevamo molte defezioni, ora siamo andati migliorando. Siamo condizionati anche dai regolamenti e liste over, non è facile allestire la rosa quest’anno., ma in generale ci sono state grosse difficoltà e il rinvio del campionato ci aiuta”.

Della rosa, ha spiegato il tecnico continuerà a far parte anche Mucciante, almeno per ora: “Quando è stato chiamato in causa ha risposto egregiamente, valuteremo più avanti. Bisogna vedere il discorso della lista over, ma per adesso lui è dentro il progetto. Furlan è indietro, ma sta crescendo, Frediani si è allenato con il Parma ed è più in condizione, per i portieri giocherà chi sta meglio”.

De Canio spiega: “Non devo riscattare nulla della retrocessione, ho preso la squadra ultima in classifica. Sono arrivato per programmare dei risultati a lungo termine e sposare il progetto in prospettiva della società. Tutti quelli che sono arrivati hanno sposato i nostri valori. Dobbiamo imparare dagli errori della scorsa stagione”. Del Sassuolo dice: “E’ una squadra di Serie A, dobbiamo sbagliare meno possibile nel palleggio e approfittare delle occasioni che ci capiteranno”.

Probabile formazione. Nessun mistero: De Canio la svela. Sarà la stessa di Carpi, con Diakitè, Bergamelli e Frediani al posto di Mucciante, Gasparetto e Favalli

Quindi 4-3-3 con Iannarilli; Fazio, Diakhitè, Bergamelli, Lopez: Altobelli, Vives, Rivas; Defendi, Vantaggiato, Frediani.

 Salzano c’è. L’ingaggio di Aniello Salzano viene ufficializzato nel pomeriggio. Contratto per un anno.  Napoletano, classe 1991, era svincolato dopo il fallimento del Bari ma arriva da due stagioni difficili: solo 4 presenze per un infortunio l’anno scorso, 16 l’anno prima. Vanta anche 7 presenze in serie A con il Crotone, con cui ha giocato anche in B (51 presenze 1 gol).

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere