CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana domani a Carpi, Carbone fa la conta degli assenti: “Ma ce la giocheremo”

Calcio Terni Sport

Ternana domani a Carpi, Carbone fa la conta degli assenti: “Ma ce la giocheremo”

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – La gara del Cabassi di Carpi arriva come una cartina di tornasole per la Ternana. Carbone per la prima volta in stagione ha la coperta cortissima anche per la panchina e quindi non c’è modo di fare pretattica: “Aresti è fuori gioco – dice – spero di recuperarlo per la prossima partita, perchè da lunedì o massimo martedì riprenderà a lavorare con la squadra. Ho diverse assenze ma non sono preoccupato, anche se ovviamente ma quando la squadra va bene si cerca sempre di cambiare il meno possibile. Tuttavia è così, gli infortuni fanno parte del gioco e  non possiamo farci niente e del resto io mi fido di tutti i ragazzi: dobbiamo essere fiduciosi e andare a Carpi a fare la nostra partita, attenta e con tanta corsa e entusiasmo, come nelle ultime tre occasioni”.

Di certo il Carpi è un osso duro già di suo e affrontarlo in queste condizioni è ancora più difficile: “Sono una squadra che fa pochi fraseggi, ma sono micidiali sui contropiedi e poi hanno Lasagna che attacca gli spazi. Noi dobbiamo essere attenti e intelligenti, anche perchè loro aspettano per ripartire in contropiede, per cui dobbiamo cercare di finalizzare tutte le volte che possiamo farlo ed essere cattivi e aggressivi almeno come loro, dobbiamo partire alla pari”. Il tridente offensivo diventa più che mai l’arma da sfruttare: “Falletti, Avenatti e Palombi, adesso che stanno bene – dice –  possono dare problemi a tutti, dobbiamo solo gestire la partita, senza sbagliare gli appoggi, dobbiamo sbagliare il meno possibile. Avenatti? Ho cercato di entrare nella sua testa, si è aperto molto con me che ho cercato di capirlo, di capire che non è una prima punta che può stare ferma in area, non rende al massimo in quel modo. A chi mi dice se Avenatti può andar bene per il calcio inglese rispondo che per ora va bene per la Ternana… Certamente per le sue caratteristiche può fare bene ovunque, in Inghilterra, in Spagna, in Germania… Io spero di averlo ancora per tanto tempo”. Niente notizie però sul rinnovo: “Ne stiamo parlando col procuratore – dice – ma il giocatore preferiamo lasciarlo tranquillo”.

Dicembre, mese chiave, sopratutto perchè si chiuderà l’andata: “Dipende tutto da noi il punto in cui vogliamo girare, a cominciare da domani – dice Carbone – Se andiamo in campo con l’atteggiamento giusto, possiamo solo fare bene; se arriviamo pensando già di essere grandi, prendiamo quattro scoppole e torniamo a casa, per ricominciare di nuovo tutto. Nella testa dei ragazzi è scattato qualcosa dopo Salerno, qualcosa di positivo, e adesso non dobbiamo mollare”.

Le ultime e probabile formazione. Per Stefano Aresti lesione di primo grado all’adduttore lungo della coscia destra, un infortunio che lo esclude sicuramente per domani pomeriggio. Tornato in gruppo Di Livio, febbre per Tascone, ancora differenziato per Coppola per superare i postumi dello stiramento di secondo grado al bicipite femorale. Tutti e due assenti domani come La Gumina: entrambi torneranno dopo la sosta. Carbone ha già detto che con gli uomini contati non può scegliere: con Masi e Defendi squalificati giocheranno dunque senz’altro Di Gennaro, Meccariello e Petriccione nel 4-3-1-2: Di Gennaro; Zanon, Meccariello, Valjent, Germoni; Petriccione, Palumbo, Di Noia; Falletti; Avenatti, Palombi. A disposizione: Piacenti (alla prima panchina stagionale), Della Giovanna, Di Livio, Dugandzic, Sernicola, Surraco, Flavioni, Battista, Contini.

Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1