CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Ternana, Defendi lancia la sfida al Monza: “Per noi c’è soltanto la vittoria”

Calcio Terni Sport

Ternana, Defendi lancia la sfida al Monza: “Per noi c’è soltanto la vittoria”

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Marino Defendi ci sarà, nella trasferta di Monza. E’ stato lo stesso capitano rossoverde a dirlo, nel corso della conferenza stampa che si è svolta alla fine dell’allenamento. Solo un affaticamento per lui “dovuto al fatto che sono tornato a casa nei giorni liberi e mi sono dato da fare parecchio con i miei due bambini…”

Ripescaggi. Defendi spiega come la testa della squadra sia soltanto alle partite e lo sia sempre stata in questi lunghi mesi della battaglia per i ripescaggi, appena conclusa sul piano sportivo, con la decisione di restare in serie C: “Noi abbiamo sempre cercato di non pensare a questa situazione – spiega Defendi – ma solo di farci trovare pronti per giocare: anche mercoledì scorso eravamo pronti a giocare contro il Rimini. A noi tocca poco, siamo pronti anche ora a giocare col Monza. Sono questioni che toccano la società e da parte mia ringrazio il presidente Ranucci per la lotta che sta facendo per far valere i nostri diritti. Noi da parte nostra dobbiamo metterci la stessa grinta che ci sta mettendo lui, ma sul campo“.

Del Monza prossimo avversario, dice. “E’una squadra forte, che gioca un bel calcio, ma noi non possiamo permetterci sbagli, assolutamente, dobbiamo imporre il nostro gioco, non c’è altra strada: andiamo per vincere, per l’obiettivo che abbiamo è l’unico risultato possibile“. Monza darà nuovamente il via al tour del force per i recuperi, che era stato solo rinviato dalla vincenda Consiglio di Stato: “Purtroppo ci attende una partita ogni tre giorni per i prossimi due mesi – dice – bisogna restare concentrati sempre e sfruttare i momenti liberi per prepararci. Non sarà facile tenere alta la tensione in questo periodo, ma abbiamo un gruppo di ragazzi validi che sapranno farsi valere anche negli impegni ravvicinati“. Anche perchè a centrocampo la rosa è ristretta visti gli infortuni: “La sosta forzata ha avuto solo questo vantaggio, quello essere stata usata per il recupero al meglio degli infortunati, ma non dobbiamo farci condizionare da questo“.

“Ci stiamo conoscendo, ancora, siamo tanti nuovi, ma stiamo facendo passi avanti e grande coesione, a prescindere da chi gioca, questo è importante. Dobbiamo comunque pensare gara dopo gara: non hai tempo di riflettere, giocando ogni tre giorni, ma questo secondo me è positivo, anche perchè penso che guardare troppo avanti è inutile, meglio restare concentrati sulle singole partite. Fisicamente sarà dura, ma credo ce la caveremo alla grande”.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere