CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana coi cerotti contro la Pro Vercelli, si fa male anche Valjent. Pochesci: “Niente drammi”

Calcio Terni Sport

Ternana coi cerotti contro la Pro Vercelli, si fa male anche Valjent. Pochesci: “Niente drammi”

Redazione sportiva
Condividi

TERNI – Sarà una Ternana coi cerotti quella che domani sera alle 20.30 allo stadio Liberati affronterà la Pro Vercelli in un delicatissimo match. Mancherà infatti quasi tutta la difesa, visto che dopo Signorini e Gasparetto ha dato forfait anche Valjent che stamattina ha provato ma ha accusato un forte dolore alla coscia. Come si legge sotto, lo slovacco è convocato, ma Pochesci ha spiegato che è di fatto fuori causa. Sono nella lista dei 26 anche Defendi e Tiscione, che pure non sono al meglio- anche se il capitano dovrebbe recuperare – e quindi il quoziente di difficoltà della sfida cresce.

“Non sono preoccupato – dice il tecnico –  abbiamo un’ottima rosa. Le uniche preoccupazioni sono legate alla classifica, bugiarda, ma questa squadra è viva, e lo ha dimostrato anche a Palermo dove la Ternana ha fatto bella figura. Valjent è convocato, ma dopo domani mattina riposerà, non possiamo rischiare un giocatore così importante per una partita, per quanto delicata. Il campionato non finisce oggi o giovedì prossimo. La squadra è unita e compatta, e penso che chi li sostituirà farà il loro meglio. Personalmente non vedo drammi”.

Quanto alla Pro Vercelli dell’ex Atzori, il tecnico è chiaro: “Affronto sempre tutto come se fosse l’ultima partita. il mio spirito è sempre questo. Per me sono tutte partite della vita, tranne per alcune sfide particolari, come il derby, quella era ancora più particolare. Con la Pro Vercelli dobbiamo fare risultato, come sempre, e la squadra l’ha preparata bene nonostante tutto: le inesattezze che ho letto mi caricano”. Pochesci poi parla del futuro: “L’anno scorso la Ternana aveva due punti in più, a noi manca di fare quel gradino per fare il salto di qualità. Noi abbiamo fatto tante scommesse, a cominciare da me stesso, ora siamo a metà del percorso, abbiamo fatto sbagli individuali”. L’esempio che fa è quello del gol di Rispoli: “L’abbiamo provato tutta la settimana, quello schema, poi sono stati fatti tre errori nella stessa azione e abbiamo preso gol dopo 3′, mi sembrava di stare su ‘Scherzi a parte'”, dice.

Sul suo futuro si dice sereno: “Se le cose non dovessero andare come devono, la società farà le sue valutazioni, compresa quella di capire se è il caso di cambiare guida tecnica. Nel calcio funziona così, del resto”.

Le ultime. Convocati in 26, compresi Gigli, Franchini, Capitani e Taurino, e compresi Valjent, Defendi e Tiscione, il primo di questi a detta del tecnico di fatto inutilizzabile.

La probabile formazione. Possibile un 4-3-1-2: Plizzari; Favalli, Marino, Vitiello, Ferretti; Angiulli, Defendi (Bordin), Paolucci; Tremolada; Carretta (Albadoro), Montalto.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere