domenica 5 Dicembre 2021 - 08:35
14.5 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Ternana, cinquina sulla ruota del Liberati: non c’è scampo per il Vicenza degli ex

Rossoverdi che proseguono la marcia: 13 punti nelle ultime 6 partite, secondo successo consecutivo, con l'inizio difficile che ormai è alle spalle.

TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Ghiringhelli, Sorensen (1’st Boben), Capuano, Martella; Proietti (17’st Agazzi), Palumbo; Partipilo (29’st Salzano), Falletti (26’st Pettinari), Furlan (17st Capone); Donnarumma. A disp.: Krapikas,  Celli, Kontek,  Mazzocchi, Peralta, Paghera,   Diakitè All.: Lucarelli
VICENZA (3-5-1-1): Grandi; Brosco, Pasini, Cappelletti (38’pt Bruscagin); Di Pardo, Taugurdeau (1’st Zonta), Ranocchia, Proia (1’st Giacomelli), Crecco; Dalmonte (30’st Calderoni); Meggiorini (30’st Longo). A disp.: Pizzignacco, Confente, Padella,  Ierardi,  Pontisso, Mancini, Sandon. All.: Brocchi
ARBITRO:  Volpi di Arezzo (assistenti: Tegoni- Fontemurato IV Uomo Cascone)
VAR:  Perenzoni di Rovereto AVAR: Mastrodonato
MARCATORI: 30’pt Palumbo, 41’pt e 20’st Partipilo, 11’st, 28’st Donnarumma
NOTE: Giornata fresca, terreno di gioco in buone condizioni. Spettatori  3500 circa. Espulso: 13’st Giacomelli (V) per proteste. Ammoniti: Sorensen (T), Proia (V), Ranocchia (V), Crecco (V), Partipilo (T), Zonta (V), Martella (T), Brosco (V). Calci d’angolo: 2-1 Recupero 3’pt st

TERNI – La Ternana ne fa cinque al Vicenza e si conferma rispetto alla gara di Lignano Sabbiadoro contro il Pordenone. Rossoverdi che proseguono la marcia: 13 punti nelle ultime 6 partite, secondo successo consecutivo, con l’inizio difficile che ormai è alle spalle.

Le scelte

Brocchi ‘copre’ il Vicenza: si parte col 3-5-1-1: in campo gli ex rossoverdi Brosco e Crecco, non Giacomelli che comincia in panchina. Senza Diaw squalificato, Meggiorini unica punta con Dalmonte alle sue spalle. Nella Ternana infortunio dell’ultim’ora per Defendi: risentimento muscolare all’adduttore della coscia destra. Al suo posto Ghringhelli. Per il resto formazione confermata rispetto all’undici base.

Primo tempo

La Ternana è la prima ad affacciarsi al tiro con Falletti, ma senza esito. Il Vicenza però comincia meglio è più tonico. Al 13′ occasionissima per il perugino ed ex grifone Ranocchia,  che calcia dal limite dell’area ma trova l’opposizione della difesa rossoverde.

Il talento scuola Juve sente aria di derby e al 23′ scaglia un tiro potentissimo da fuori area che si stampa sul palo: Iannarilli era rimasto immobile e non ci sarebbe potuto mai arrivare. Sulla prosecuzione Meggiorini calcia fuori. Si vede anche la Ternana, con Sorensen: colpo di testa  e parata di Grande. Ci prova la Ternana:  Capuano recupera bene il pallone, servito poi a Falletti, che però calcia troppo debolmente e  tra le braccia del portiere.

Il Vicenza sbaglia un disimpegno e la Ternana segna: Partipilo ruba palla a Crecco,  entra in area e dopo un velo di Falletti serve Palumbo a rimorchio: controllo e tiro ad incrociare che non lascia scampo a Grandi. I rossoverdi prendono coraggio e al 41′ raddoppiano: Palumbo serve Martella che avanza in area palla al piede e apre a tagliare l’area per l’accorrente Partipilo che deve solo spingerla dentro: primo centro in campionato per il capocannoniere della scorsa stagione in C.Subito dopo la Ternana potrebbe addirittura già fare tris, ma sul tiro di Falletti si immola Bruscagin che prende anche una pallonata in faccia. Nel recupero del primo tempo Crecco ha un pallone d’oro a mezzo metro: tiro al volo, palla clamorosamente a lato.

Secondo tempo

La Ternana gioca in scioltezza. Falletti e Palumbo hanno subito buone occasioni, poi c’è una buona occasione per Partipilo, che recupera palla, si accentra e tira a giro sul seconda palo:  palla fuori di pochissimo. Il Vicenza ha una occasione con Dalmonte, che non riesce a finalizzare un buon cross di Giacomelli, poi i rossoverdi fanno tris: Proietti tocca Brosco, che cade, Donnarumma si presenta davanti al portiere e non sbaglia. Il Var conferma il gol, proteste dell’ex Crecco che viene ammonito. Giacomelli rincara la dose e prende il rosso.

Al 22′ il poker: Partipilo chiude  in area sul cross di Capone, colpo di testa in mezzo alle gambe del portiere e giù il sipario sul match. Brosco prova a dare coraggio al Vicenza, con un tiro che va vicinissimo al gol, poi Donnarumma fa addiritura 5-0 con la prima doppietta di testa: uno stacco di testa regale sul quale il portiere non arriva.

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi