CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana, che spettacolo: a Monza va sotto, poi mette il turbo e vince 4-1

Calcio Terni Sport

Ternana, che spettacolo: a Monza va sotto, poi mette il turbo e vince 4-1

Emanuele Lombardini
Condividi

MONZA(4-3-1-2) Liverani; Adorni (58′ Giudici); Negro, Riva, Origlio; Palesi (83′ Giorno), Guidetti, D’Errico; Iocolano (83′ Tomaselli); Ceccarelli (73’Otelè), Reginaldo. A disp: Sommariva, Galli, Brero, Caverzasi, Brignoli, Andreoli, Tomaselli All. BBrocchi
TERNANA (4-3-3) Iannarilli; Fazio, Diakitè, Bergamelli, Lopez; Defendi (68′ Frediani), Callegari, Salzano ( 68′ Giraudo); Furlan (83′ Hristov), Marilungo (74′ Vantaggiato), Nicastro (74′ Bifulco).
Panchina: Vitali, Gagno, Gasparetto, Butic, Cori L, Filipponi. All. DE Canio
Arbitro: Camplone di Pescara (assistenti: Moro e Zampese)
Marcatori: 15′ D’Errico (M), 25 Nicastro (T) , 35′ , 55′ Marilungo (T), 73′ Frediani (T)
Note: D’Errico (M), Giraudo (T)

MONZA- Trionfo rossoverde a Monza: la Ternana vince in rimonta 4-1 contro il team del neo proprietario Berlusconi e lo fa nel nome di Guido Marliungo e Anthony Iannarilli.Il portiere ha messo una pezza là dove la difesa si è fatta trovare a volte scoperta e quando ancora il risultato è stato in bilico, ha tenuto la barra dritta e la porta chiusa, consentendo ai suoi compagni di costruire mattoncino dopo mattoncino la vittoria. L’attaccante ha preso per mano i suoi trascinandoli al colpaccio.

Ma i rossoverdi sono piaciuti – e tanto -anche sul fronte della determinazione. La rete poteva avere un effetto dirompente su una Ternana che aveva sino a quel momento dominato: una disattenzione difensiva manda al tiro il centrocampista alla prima vera occasione per la formazione di Brocchi: come già ccaduto in occasione del gol subito a Trieste la Ternana concede troppo agli avversari al limite dell’area di rigore. Per fortuna però stavolta la Ternana ha saputo immediatamente reagire: Marlungo ha preso per mano la squadra e se la fortuna, come dice il vecchio adagio, aiuta gli audaci, l’altra mano gliel’ha data la fortuna, sotto le spoglie del difensore Adorni, la cui deviazione manda in  tilt Liverani sul tiro di Nicastro, servito sporco dall’ex orobico.

 Il gol del 2-1, costruito da Defendi e Lopez e concluso da Marilungo di testa, è l’immagine di una intesa che è già quella giusta e di una Ternana che appena sarà a pieni giri ed a piene partite, saprà dare senz’altro il meglio. Anche nella ripresa, Iannarilli è stato protagonista,  su Ceccarelli lasciato solo in area di rigore, con una parata a terra e con una più fortunata sul tiro di giudici. Il resto lo fa di nuovo un reparto d’attacco che gira a mille: Nicastro punta l’uomo, entra in area e calcia per il 3-1, con Liverani che smanaccia male e Marilungo che ringrazia mettendosi a referto la rete, poi segna Frediani, che bagna il ritorno in campo con un diagonale in corsa, servito da Nicastro. Persino Giraudo potrebbe festeggiare l’esordio con un gol, ma il colpo di testa si stampa sulla traversa.

 

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere