CARICAMENTO

Scrivi per cercare



La Ternana soffre molto contro l’Albinoleffe ma arrivano i tre punti

Calcio Terni Sport EVIDENZA2

La Ternana soffre molto contro l’Albinoleffe ma arrivano i tre punti

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNANA (4-3-3): Iannarilli; Fazio, Diakite’, Bergamelli, Lopez; Defendi, Callegari (6’st Pobega), Salzano (48’st Frediani); Furlan (41’st Gasparetto), Vantaggiato (6’st Bifulco), Nicastro (6’st Marilungo). A disp.: Vitali, Gagno, Vives, Butic, Giraudo. All. De Canio
ALBINOLEFFE (3-4-1-2): Coser; Mondonico, Gavazzi, Sabotic (38’st Mandelli); Gusu, Agnello, Nichetti (31’st Gonzi) , Gelli (38’st Stefanelli); Sbaffo, Giorgione; Kouko (19’st Colombi). A disp.: Cortinovis, Ravasio, Calì, Spampatti, Coppola. All. Alvini
ARBITRO: Cascone di Nocera di Inferiore (assistenti:Mansi-Parrella)
MARCATORE: 40’st Marilungo
NOTE: Ammoniti: Vantaggiato, Diakite’ (T); Mondonico, Nichetti (A). Calci d’angolo: 8-2 Recupero: pt 1′ st 5′

TERNI – La sofferenza, come sempre. Poi la gioia e fort Apache. La vittoria della Ternana sull’Albinoleffe può sintetizzarsi in questi tre momenti. Vincono 1-0 i ragazzi di De Canio, sfatando il tabù del successo interno, che mancava esattamente da Aprile. Buoni solo i tre punti, il resto molto da rivedere. Quello che è evidente soprattutto è il palese ritardo di condizione dei rossoverdi, che pagano il mese e mezzo senza partite ufficiali.

Le scelte. Novità in panchina per le Fere: Vives c’è, nonostante non fosse convocato. In attacco tridente Vantaggiato-Furlan-Nicastro. Nell’Albinoleffe Sabotic e Gutu al posto di Stefanelli e Coppola e Kouko in attacco

Primo tempo di grande sofferenza: la Ternana non è quasi mai pericolosa e fatica a venire fuori al cospetto di una formazione ospite bene organizzata in difesa – svarioni di Coser a parte – ma assolutamente inconsistente in attacco. L’Albinoleffe si vede due volte, una con Gelli ed una con Giorgione, su calcio franco, mentre la Ternana non riesce a sfruttare nemmeno i contropiedi, sino alla prima conclusione di Vantaggiato, che termina a lato alla mezzora. Poco prima, Vantaggiato aveva spintonato fuori area a palla ferma Gavazzi, rischiando il rosso. Prima del riposo, clamoroso errore della difesa rossoverde, che sbaglia il fuorigioco e libera Kouko al tiro:  deviazione con un braccio da Diakitè, ma per l’arbitro non è rigore.

Altro svarione rossoverde in apertura di ripresa, che mette Sbaffo in superiorità numerica: l’ex reggino però sbaglia da due passi. De Canio cambia tutto l’attacco, inserendo anche Marilungo, ma l’attacco non ingrana: clamoroso l’errore da due passi di Bifulco al 22′: fuori da due passi, su palla in mezzo di Salzano respinta male dal portiere ospite. Iannarilli toglie letteralmente dalla porta una punizione di Giorgione, poi mentre la partita si va spegnendo arriva il gol della Ternana, frutto di una grande giocata di Furlan che salta un avversario e libera al colpo di testa Marilungo che fa centro. A questo punto De Canio alza Fort Apache inserendo Gasparetto e la difesa a cinque e la partita finisce qui. Vittoria, corroborante certamente, ma i problemi restano eccome.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere