CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana, cessione in porto: passa alla Unicusano di Stefano Bandecchi

Terni Extra EVIDENZA2

Ternana, cessione in porto: passa alla Unicusano di Stefano Bandecchi

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Fumata bianca. La Ternana da oggi è del gruppo Unicusano. Lo comunica il curatore dell’operazione per conto della famiglia Longarini avvocato Massimo Proietti in una nota: “L’avvocato Proietti comunica alla Città di Terni la conclusione degli accordi con Unicusano che rappresenta certamente la migliore continuita’ che il Calcio Ternano e la Città’ potevano sperare sia per le garanzie di solidita’ offerte che per i propositi, i progetti e le persone che la rappresentano nelle quali la famiglia Longarini e lo stesso Avv. Proietti hanno subito ritenuto di riporre la massima fiducia. Con gli auguri ad Unicusano per un grande futuro rosseverde Simone Longarini saluta con queste parole l’inizio di una nuova era”.

Dunque, passaggio di proprietà completato, dopo che nella notte Unicusano aveva chiuso con l’imprenditore Antonio Pezone, patron della Racing Roma la cessione del Fondi, resasi necessaria per adempiere alle normative federali che impediscono ad uno stesso soggetto di possedere due società professionistiche (la Salernitana ebbe una deroga perchè quando Lotito la prelevò era in D, mentre invece il Fondi è in LegaPro e la Ternana in B). Domani pomeriggio alle 18 all’Hotel Garden la presentazione della nuova società.

A Stefano Bandecchi, nuovo patron, va il 42, 74% delle quote, ovvero la totalità di quelle attualmente disponibili. La restante parte, corrispondente al 52,76% è come noto della Sviluppo Editoriale di cui il 51% sotto sequestro del custode giudiziario Costantino Franci e il 49% della Esperia Servizi Fiduciari, a sua volta in mano al 100% alla Banca Esperia Servizi Fiduciari. Il progetto è quello di riuscire a svincolare le quote sotto sequestro (operazione che può compiere solo Longarini) entro un paio di anni, così da consentire a Bandecchi di diventare proprietario unico.

Il saluto di Longarini. Simone Longarini, dal canto suo, ha salutato la città: “Cari amici ternani è arrivato purtroppo il momento di lasciarsi, anche se resterò sempre legato ai colori rossoverdi. Io e la mia famiglia, abbiamo lavorato a lungo per i colori rosso verdi.
Una  volta presa la decisione di uscire dal mondo del calcio ho continuato a lavorare senza sosta per garantire un futuro alla Ternana. La mia famiglia non ha cercato un ritorno economico per gli investimenti effettuati. L’unico principio ispiratore di questa operazione è stato esclusivamente la ricerca della serietà e della solidità economica dell’acquirente per garantire il futuro della Ternana Calcio.  Questo principio ispiratore ci ha portato, come già annunciato, a scegliere la Università Cusano. La società di Stefano Bandecchi non ha mostrato tentennamenti negli impegni per la Ternana e ha mostrato immediata passione per la Citta di Terni e per i colori rossoverdi.
In queste ore  Unicusano ha sottoscritto un accordo vincolante e definitivo con il socio Edoardo Longarini che prevede una serie di passaggi per il trasferimento della partecipazione azionaria della Ternana Calcio ed il sostegno economico della stessa. Sono felice che  abbiamo individuato una società ed un imprenditore estremamente seri, affidabili e con le idee molto chiare. Personalmente io ed il mio staff abbiamo lavorato e stiamo lavorando anche per dare il massimo supporto ad Unicusano così da rendere più facile l’inserimento e la conoscenza dell’azienda in una fase delicata per gli adempimenti da svolgere. Voglio cogliere questa occasione per ringraziare alcune persone.
In primis il dott. Stefano Bandecchi un imprenditore unico, che si è comportato in maniera ineccepibile e che ha dato sfoggio di tutta la sua esperienza per superare anche empasse che sarebbero potute altrimenti divenire dei difficili ostacoli. E’ bello rendersi conto che esistono ancora persone per cui la parola vale più di un impegno firmato e che con la loro esperienza rendono facili cose che ai più sembrano difficili. Sono certo che la passione e la grinta di Bandecchi siano la miglior garanzia possibile a tutela degli amati colori rossoverdi. Ringrazio il Dott. Stefano Ranucci, persona seria, educata, preparata e di grande affidabilità. Senza la sua diplomazia sarebbe stato difficile chiudere una negoziazione così complessa in meno di 20 giorni. Sono veramente molto felice di lasciare la Ternana nelle mani di persone di questa caratura e sono convinto che faranno un ottimo lavoro. Ringrazio anche gli avvocati e i commercialisti che mi hanno assistito senza sosta e con assoluta ed elevata capacità professionale. Una particolare menzione va ad un professionista ed un tifoso, l’Avv. Massimo Proietti la cui abnegazione è andata oltre la usuale professionalità che lo contraddistingue, motivato dalla straordinaria voglia di dare un futuro alla squadra del cuore. Da ultimo, ma non ultimo, ringrazio Edoardo Longarini, senza il cui cuore e generosità non sarebbe stato possibile vivere tutto ciò . Non si è mai sottratto ai suoi impegni anche quando oramai aveva deciso di uscire ed ha continuato a sostenere la Società consentendo anche quest’anno la permanenza in serie B, con l’ultima campagna acquisti a gennaio  e permettendo la iscrizione al campionato 2017/2018 grazie ai suoi sforzi tesi a garantire la continuità aziendale. Senza mio padre oggi sarebbe stato impossibile avere un acquirente e scrivere questo comunicato”.

Plauso del sindaco.  Soddisfazione per l’esito della trattativa è espressa dal sindaco Leopoldo di Giorlamo: “Vogliamo ringraziare vivamente la famiglia Longarini – scrive in una nota – per l’importante impegno che ha mantenuto per oltre un decennio in città alla guida della Ternana Calcio, culminato, nel 2011, con la promozione in Serie B nazionale”. “Un ringraziamento particolare ad Edoardo e Simone Longarini – continua Di Girolamo – che hanno sempre mantenuto con la nostra Amministrazione un rapporto di grande correttezza e collaborazione nell’interesse comune della città e della squadra. Salutiamo con piacere la nuova proprietà che si presenta con la volontà di portare ancora più in alto i colori rossoverdi e che ha dimostrato di puntare con grande decisione a rilevare la Società superando altri gruppi concorrenti a conferma della forte attrattività che la squadra e la città mantengono. Aspettiamo di incontrare i nuovi proprietari – conclude il sindaco – con l’intenzione di costruire anche con loro un rapporto di proficua collaborazione”.

Riscattato Palombi Primo colpo di mercato, prima ancora dell’insediamento ufficiale per la Ternana targata Unicusano: a quanto fa sapere Sky è stato infatti riscattato dalla Lazio Simone Palombi, attaccante classe 1996. La Lazio ha comunque il potere di contro riscattarlo, ma il prezzo del suo cartellino al momento è di 300 mila euro. Per lui 7 gol in 28 presenze nella stagione scorsa i rossoverde.

 

(servizio in aggiornamento)

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere