CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana Celebrity, ciak si gira! Ma dopo un’ora di attesa, solo tanti annunci

Sport Altri

Ternana Celebrity, ciak si gira! Ma dopo un’ora di attesa, solo tanti annunci

Emanuele Lombardini
Condividi

(foto Liberotti)

TERNI – Alle 11, l’orario della convocazione, la sala consiliare è piena. Ci siamo noi della stampa ma ci sono anche tanti tifosi, desiderosi di capire dove vada a finire la stagione della Ternana Celebrity, che parte con il secondo scudetto sul petto ma anche le incertezze di un mercato che sin qui ha soltanto svuotato la bella scatola a sette stelle, quella del nuovo marchio.

C’è anche l’assessore allo sport Elena Proietti, che più volte sbuca dal gabinetto del sindaco. Il Comune dunque c’è ed è puntuale. Manca Bruno Bevilacqua, che si affaccia verso le 11.20. Mentre l’ufficio stampa  raccoglie i nomi dei presenti, il patron delle Ferelle si avvicina al monitor che solitamente è usato nelle votazioni dei consiglieri. Cerca una soluzione perchè non si vedono alcuni video. Poi si sposta verso la telecamera a centro sala, prende il posto del cameraman,controlla l’inquadratura; in questo ai meno giovani ricorda il grande Gianfranco Funari, padrone a suo modo delle telecamere durante le sue trasmissioni: “Abbiamo la diretta streaming!”.

Il tempo passa, sono le 11.30. “Possiamo intanto fare una intervista con il patron?” “Eh, purtroppo no, solo alla fine”. Riusciamo a parlare col cortese ds Damiano Basile, la cui presenza – dopo le dimissioni – sarà l’unica vera notizia della giornata. Alcuni fanno notare all’ufficio stampa che intanto sono le 11.45. “Un minuto, un minuto ancora”. Ma ne passano altri dieci e non è ancora successo niente.

Ciak si gira. Alle 12 comincia la conferenza stampa – qualcuno di noi nel frattempo aveva altre conferenze stampa (del resto sono trascorsi 60 minuti!)  e se n’è andato – senza che nessuno si scusi per l’attesa. La speranza è che almeno arrivino subito annunci di sostanza. Scopriamo invece che la squadra manca, ma in compenso c’è un regista. Ciak si gira, dunque.

Una breve introduzione poi  parte un video promozionale sulla stagione dello Scudetto. Altri 7 minuti che se ne vanno. “Siamo qui per ricominciare: un ciclo, vogliamo fare pochi passi ma farli bene, non possiamo permetterci di sbagliare”. Poche parole, poi parte un altro promo, altri tre minuti senza alcuna notizia.

Poi è il momento della firma in diretta del contratto con lo sponsor “Ma prima lo spot”. Piccolo spazio, pubblicità, cantava Vasco Rossi: “Siamo pluricampioni d’Italia e saremo seguiti dai nostri canali ufficiali oltre che da una tv nazionale con cui sto chiudendo in esclusiva l’accordo per la trasmissione delle partite”. Nel frattempo, sono passati 15 minuti e non è successo niente.

Presentazione dello staff societario,  della nuova maglia (anzi, del prototipo, come dice il patron), foto, video. Al minuto 19 (diciannove!) tocca all’assessore Elena Proietti: “Mi auguro presidente – dice – che lei possa far proseguire questa tradizione positiva perchè anche la Ternana Femminile è un patrimonio di Terni e dei ternani: sarà anche nostro compito controllare”. Bevilacqua, da buon manager delle dive, prende la palla al balzo: “Quale miglior controllo potremmo avere di un assessore così carino”. Concetto che ripeterà poco dopo parlando della squadra ancora in costruzione. Bevilacqua fa un accenno alla squadra spiegando che “Purtroppo abbiamo bisogno anche delle straniere, vorrei spendere di meno, ma devo spendere di più”. Presentazione del nuovo sito e del canale youtube.

Il ds Basile Al minuto 25 comincia il monologo del ds Basile, che ribadisce che il suo ritorno è frutto di un nuovo accordo con la società e che chi se n’è voluto andare ha rifiutato “accordi superiori alla media di mercato”. Ai microfoni dei cronisti conferma che anche  Pamela Presto e Ludovica Coppari si sono unite alle partenze di Renatinha, Jessika e Valeria. A loro si accodano anche Marika Mascia, Brandolini e Domenico Luciano dello staff tecnico il quale ha detto di aver lasciato perchè “per fare sport ad alti livelli servono denaro e passione”.

“Presto annunceremo una giocatrice di livello mondiale (“una delle tre giocatrici più forti della storia, legata ad una squadra estera”) e una serie importante di giocatrici italiane- spiega il ds – Dobbiamo lavorare a ranghi serrati, il 27 ci dovrebbe essere la data di inizio ritiro e dobbiamo accelerare. Ripartiamo nel giro di qualche giorno un nome importante – una delle tre giocatrici più forti al mondo in quest disciplina, – la prospettiva è quella di vincere come abbiamo sempre fatto. Il presidente non conosce tantissimo il nostro sport di nicchia, gli faremo capire i meccanismi e ci metteremo al suo servizio”.

Per quanto riguarda il tecnico, anche qui nessun annuncio, se non la volontà di voler ripartire da Marco Shindler. Col quale però c’è ancora da trattare per l’accordo.

Guarda l’intervista a Damiano Basile 

 Basile conferma la volontà della società di ampliare la capienza del Palazzetto grazie al credito sportivo raddoppiandone la capienza e che la preparazione inizierà il 27 agosto, preceduta dalla presentazione della prima squadra. Supercoppa in casa, contro Montesilvano, e in mezzo (15 o 21 settembre), un triangolare in piazza della Repubblica, su un campo fatto montare per l’occasione,   in memoria della mamma del nuovo presidente,  Mafalda Ridolfi Bevilacqua scomparsa lo scorso novembre. Tanti annunci, pochissime certezze. C’è molto lavoro da fare.
Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere