giovedì 27 Gennaio 2022 - 06:25
-2.3 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Ternana, c’è l’Ascoli, ma non la formazione. Lucarelli: “Deciderò insieme ai medici”

Il tecnico rossoverde ha parlato in conferenza stampa in streaming alla viglia della gara contro l'Ascoli (venerdì alle 20.30 al Liberati).

TERNI – Cristiano Lucarelli, tecnico rossoverde, ha parlato in conferenza stampa in streaming alla viglia della gara contro l’Ascoli (venerdì alle 20.30 al Liberati). Tante incognite in un match che vede tornare la Ternana in campo dopo due settimane da tregenda col gruppo colpito dal Covid, tecnico compreso. Ora la situazione Covid in casa rossoverde si è normalizzata: i positivi restano soltanto due, anche se il tecnico non ha voluto rivelarne le generalità: sicuramente sono fra quelli non convocati per la sfida ovvero Salim Diakitè, Kontek, Martella, Nesta, Ndir, Furlan, Koutsoupias, Mazza e Ortolani.

Tante incognite

Così’ l’allenatore: “Abbiamo ricominciato gli allenamenti con 7-8 giocatori, poi piano piano gli altri si sono negativizzati. Ci sono state la vacanze, ma ci sono giocatori che non si allenano da 10 giorni, o alcuni che ne hanno fatti solo 1-2, non sarà facile affrontare in questa situazione una squadra forte come l’Ascoli. Più che io, la formazione stavolta la farà il medico, i ragazzi sono stati sottoposti a delle visite, con test sotto sforzo. Non so veramente chi mettere in campo, domani alle 19 con i medici e i fisioterapisti capiremo gli 11 che potranno scendere in campo. Gli infortunati? Ancora sono da valutare, non c’è solo il Covid, ma anche alcune situazioni a livello fisico di altra natura. Non so dirvi chi ci sarà e chi non ci sarà”

confermando quanto aveva in un certo senso anticipato il patron rossoverde Bandecchi e cioè che lui è stato uno dei contagiati, benchè asintomatico (dal 1 Gennaio sino a mercoledì per la precisione). Ora la situazione Covid in casa rossoverde si è normalizzata: i positivi restano soltanto due, anche se il tecnico non ha voluto rivelarne le generalità.

Sull’avversario

“Sarà una partita secca, senza continuità con le gare precedenti – dice Lucarelli – perché anche loro hanno avuto parecchi problemi col Covid e quindi nessuno sa le reali condizioni delle due formazioni. Ma questo non deve essere un alibi. Dobbiamo vincere in ogni situazione, anche sapendo che avremo davanti una squadra di tutto rispetto, con grandi individualità e con un tecnico che conosco bene, che è stato anche mio compagno di squadra all’Atalanta. Al di là dei valori tecnici, conterà chi sta meglio. Con 6-7 giocatori, di cui alcuni fuori rosa o giovani, non è stato semplice, ma alla fine affrontiamo un avversario che ha avuto gli stessi nostri problemi. Zero alibi, quando l’arbitro fischia chi c’è c’è e si va avanti. Ho sempre cercato di inculcare la mentalità di non piangersi addosso, non mi sentirete mai attaccarmi al Covid e ai problemi correlati”.

 

- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

More articles

- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

Agi