CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana C5 Femminile fuori dalla Coppa Italia: il Montesilvano vince 7-2

Sport

Ternana C5 Femminile fuori dalla Coppa Italia: il Montesilvano vince 7-2

Redazione sportiva
Condividi

Foto Divisione calcio a 5

CITTÀ DI MONTESILVANO-TERNANA 7-2 (4-0 p.t.)
CITTÀ DI MONTESILVANO: Sestari, Amparo, Gayardo, Borges, Dayane, Ferretti, D’Incecco, Silvetti, Martìn Cortes, Guidotti, Ceravolo, Esposito. All. Marzuoli
TERNANA: Salinetti, Tampa, Vanessa, Lucileia, Bettioli, Neka, Ortega, Torelli, Donati, Mercuri, Trumino, Menichelli. All. D’Orto
ARBITRI: Sue Ellen Salvatore (Gallarate), Martina Piccolo (Padova) CRONO: Giacomo Voltarel (Treviso)
MARCATRICI: 0’30” p.t. Gayardo (M), 1’21” Borges (M), 12’41” D’Incecco (M), 14’27” Amparo (M), 6’10” s.t. Borges (M), 6’57” Lucileia (T), 13’35” Gayardo (M), 17’55” Gayardo (M), 19’53” Tampa (T)
NOTE: ammonite Lucileia (T), Bettioli (T), Neka (T), Vanessa (T), Salinetti (T)

Stop alla coppa Italia per la Ternana. Nei quarti di finali della final eight, la formazione di Daniele D’orto viene sconfitta 7-2 dal Montesilvano.
Abruzzesi subito èmicidiali: Gayardo sblocca dopo 30’’, Bruna Borges batte Salinetti e raddoppia nel secondo minuto. La gara vive su una grande intensità, le abruzzesi colpiscono ancora al tredicesimo con l’esterno vincente di D’Incecco. D’Orto sceglie il 5vs4 già nella prima frazione, ma Amparo fa poker dalla sua metà campo. Lucileia coglie un palo, la Ternana non riesce ad accorciare prima dell’intervallo. Le Ferelle insistono col portiere di movimento nella ripresa, Borges realizza la doppietta personale prima dell’acuto di Lucileia, che tiene vive le speranze umbre. Gayardo e Amparo, però, non fanno sconti ed estendono lo score a favore delle squadra di Marzuoli, poi Tampa fissa il definitivo 7-2.

La società rossovede ha diramato un comunicato di protesta contro l’arbitraggio: “La Ternana Calcio Femminile esprime il proprio sgomento e la propria indignazione per l’arbitraggio del duo Piccolo-Salvatore e per come hanno vergognosamente influenzato la partita con decisioni fuori dal normale. In modo fermo ci aspettiamo che le due direttrici di gara vengano sospese immediatamente e si faccia chiarezza per il rispetto e per la serenità del nostro sport al femminile”

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere