CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana, Bandecchi spinge sul gas: “Siamo pronti, chiudiamo subito”

Calcio Terni Sport Extra EVIDENZA2

Ternana, Bandecchi spinge sul gas: “Siamo pronti, chiudiamo subito”

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Il d-day sarà martedì. O almeno, sarà il giorno delle schiarite. Lo dice l’avvocato Massimo Proietti, che sta curando la cessione della Ternana per conto della famiglia Longarini: “Posso rassicurare la tifoseria: abbiamo vagliato tre offerte e presto daremo informazioni. Di queste, nessuna delle tre è ternana”, dice.

Poi fa il punto sulla vicenda relativa alla trattativa con Unicusano: “C’è stato un incontro, è andato bene. Abbiamo messo sul tavolo diverse cose. Da qui però a dire che abbiamo trovato l’accordo è presto, certamente le impressioni che abbiamo avuto sono positive. Però ripeto, ci sono anche altre offerte che abbiamo ritenuto affidabili, quindi dobbiamo tirare ancora le somme”. Il sondaggio in rete fra la tifoseria relativamente all’abbinamento del brand Unicusano al fianco del nome Ternana ha dato esito positivo e questo potrebbe essere un ulteriore scivolo per stringere la trattativa: “Del resto- dice Proietti – abbiamo grandi esempi in questo senso, come il LaneRossi vicenza, o i club posseduti in Europa dalla RedBull”.

Bandecchi da Londra: chiudere subito. Nel pomeriggio si è fatto sentire con una nota Stefano Bandecchi, il patron di Unicusano, rappresentato nella trattativa da Stefano Ranucci: “Per quanto mi riguarda, in base alla trattativa e alle conversazioni avute ieri sera alla presenza del Dott. Stefano Ranucci, dell’Avvocato Massimo Proietti e del Dott. Simone Longarini e per le cose che sono state dette in merito all’accordo ventilato come possibile, ho dato mandato al Dott. Ranucci di riferire all’Avv. Proietti che noi saremo ben lieti di chiudere immediatamente la trattativa. Questo sulla base degli accordi ipotizzati e che quindi considero presi in quella circostanza. Sottolineo che vorremmo chiudere immediatamente, in quanto è necessario cominciare ad organizzare il campionato del prossimo anno perché, per il mio modo di pensare, siamo già in ritardo. Aggiungo –continua il fondatore dell’UniCusano- nella speranza che la trattativa arrivi a termine, perché no anche stasera, che oggi ho avuto due appuntamenti in video conferenza con lo staff tecnico dell’UniCusano Fondi per cominciare uno screening valutativo della situazione tecnica ”.

Rocca Rossoverde: ok al cambio nome. Anche Rocca Rossoverde, il gruppo principale della Curva Nord, dà l’assenso: “Il nostro Club ritiene fondamentale – scriboche i nuovi proprietari siano persone serie e che abbiano una buona solidità economica data da attività oneste. Soddisfatte queste due basilari condizioni è chiaro che se un gruppo, oltre ad investire sulla Ternana, decidesse di investire anche su altri settori del nostro territorio ciò sarebbe un valore aggiunto e forse anche decisivo in un’ipotetica scelta da fare. Per quanto concerne il discorso Unicusano credo che sia normale che non faccia piacere che al nome Ternana venga anteposto lo sponsor, ma se questo è il prezzo da pagare per avere una gestione seria ed ambiziosa crediamo che si possa accettare. Noi abbiamo la massima fiducia sull’operato dell’avvocato Massimo Proietti, professionista serio e stimato. Speriamo vivamente che la famiglia Longarini non ci faccia uno scherzetto di inizio estate. Quindi speriamo che si chiuda in tempi brevi la miglior trattativa”.

Sfumano Ferrero e Camilli. Gli altri due gruppi, a quanto sembra, sarebbero investitori romani o comunque provenienti da fuori città. Fra questi non ci sarebbero nè Ferrero nè Camilli: “Il discorso con loro non è nemmeno iniziato – dice Proietti – almeno, con me che rappresento la proprietà non sono venuti a parlare”.

Corsa a due per la panchina. Fabio Liverani potrebbe restare sulla panchina della Ternana. O meglio, potrebbe firmare un nuovo contratto. L’ex Lazio sembrava destinato ad altri lidi ma nelle ultime ore c’è stato un ritorno di fiamma e ora sembra in vantaggio di Sandro Pocheschi, il tecnico della Unicusano Fondi, che però secondo il Corriere dello Sport stamattina, avrebbe rinnovato. Ecco quindi che se la prossima settimana si dovesse chiudere, Liverani potrebbe tornare prepotentemente in ballo. Per il ruolo di direttore sportivo circola il nome di Luca Evangelisti, solo omonimo del calciatore ex di Ternana e Perugia: 44 anni, ciociaro di Alatri, ex Pro Vasto e Sambenedettese, nel 2009 finito nel vortice del calcioscommesse. Attualmente è il direttore sportivo dello stesso Unicusano Fondi. Ma anche qui, chissà che un ritorno di fiamma per Liverani non rilanci le quotazioni di Danilo Pagni.

Il ruolo di responsabile del settore giovanile, invece, sarebbe affidato ad una bandiera rossoverde come Paolo Pochesci: cinque anni (1988-1993) e due promozioni (dalla C2 alla C1 con Tobia e dalla C1 alla B con Clagluna)

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere