CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana, Avenatti lancia la sfida al Novara: “È ora di sbloccarci in trasferta”

Terni Extra

Ternana, Avenatti lancia la sfida al Novara: “È ora di sbloccarci in trasferta”

Emanuele Lombardini
Condividi

L'esultanza di Avenatti

TERNI- Missione salvezza possibile per la Ternana. A patto però che si cominci a fare qualche punto in trasferta. Per esempio cominciando da sabato contro il Novara. Felipe Avenatti, bomber ritrovato, a segno dopo quattro mesi è pronto:”Mi mancava da tanto il gol – dice – sono contento di aver contribuito alla vittoria, che ci da fiducia. Adesso però dobbiamo tuffarci  con tutte le nostre forze nella gara di Novara:noi ci crediamo fino in fondo, cercheremo di vincere quanto più possibile”.

Le vittorie casalinghe hanno restituito un po’ di serenità e di sicurezza, concetto quest’ultimo sul quale il tecnico Liverani ha lavorato molto: “Ci ha portato tanta fiducia – dice -sapevamo di valere di più di quello che la classifica diceva ma avevamo perso la fiducia nei nostri mezzi: quando non sei fortunato è importante sapere di non meritare la posizione in classifica che occupi”. E forse un po’ è servito anche il ritiro: “Abbiamo lavorato bene, credo sul campo si sia visto”, dice Avenatti.

Fase cruciale. Di certo c’è che questa è una fase cruciale, sia per la Ternana, che per Avenatti, in scadenza con la società rossoverde: “La Ternana mi ha dato tanto, la sento come casa mia- spiega  nei momenti belli o brutti. Ancora non so cosa faró in futuro, ma finchè non finisce il campionato io ce la metterò tutta. Poi al resto penserà il mio il procuratore”. E chissà, magari prima o poi potrebbe arrivare la chiamata della ‘celeste’, in piena corsa per i Mondiali 2018: “A chi non piace la maglia della Nazionale? – conclude l’attaccante, che fu vicecampione del Mondo Under 20- è un sogno. Prima però c’è da salvare la Ternana”.

Di Noia. Il centrocampista Giovanni Di Noia si è sottoposto ieri  mattina ad ecografia al ginocchio sinistro (a seguito della forte contusione rimediata nel corso del match con l’Avellino che lo aveva costretto a lasciare il campo) che ha escluso lesioni muscolari. Oggi  per lui riposo, come per Valjent,  Acquafresca, Dugandzic e Masi.

 

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere