mercoledì 1 Febbraio 2023 - 20:30
9.9 C
Rome
- Pubblicità -spot_img
spot_img

Ternana, Andreazzoli si presenta: “Gruppo voglioso di dare il massimo, come me”

Domani alle 20.30, rossoverdi in campo contro il Cagliari, oggi giornata di presentazione per il nuovo allenatore

TERNI – Per Aurelio Andreazzoli prima conferenza stampa da tecnico della Ternana, che serve anche da vigilia del match col Cagliari. Toni diversi rispetto a quelli di Lucarelli: pacati, concilianti, collaborativi. Ma soprattutto: rispetto per il lavoro della stampa. Una normalità che a Terni si era un po’ persa: Se io non vi dò delle risposte adeguate, voi ve ne andate arrabbiati e questo non fa il bene del gruppo”, dice.

Si parte ovviamente parlando dell’arrivo a Terni: “Non conoscevo Leone, ho avuto subito buone sensazioni che si sono confermate parlando col presidente. La differenza è la voglia di fare questo mestiere e qui è farla nel posto giusto, perchè c’è voglia di fare bene e progettare, di accontentare chi vuole fare il proprio lavoro. Poi volevo mettermi in gioco per vedere se sono capace di ripetere quello che ho fatto ad Empoli. Nello spogliatoio ho trovato la stessa voglia che c’era dentro la società. C’è margine di miglioramento, sono stato chiamato per questo”.

“La società non vuole accontentarsi e io meno che meno. In quanto tempo potremo fare il massimo lo vedremo: noi lavoriamo per ottenerlo prima posssibile. N0oi daremo il cento per cento. Basterà? Non lo so, lo dirà il campo. Dobbiamo essere ambiziosi. Il futuro per me è oggi”

L’avversario di turno

Si parla poi ovviamente del Cagliari, che arriverà domani sera (20.30) al Liberati: “Ha una coppia d’attacco di tutto rispetto. Ma noi non siamo da meno, noi abbiamo la capacità di essere collaborativi fra noi, un gruppo di 24 titolari e questa è una arma in più. Noi vogliamo dare a tutti la possibilità di sentirci partecipi alla causa. Noi siamo indietro adesso, ma anche ad Empoli siamo saliti in serie A che avevamo cinque punti di ritardo. Non ci sono fughe davanti, anche se adesso sembra. Ma se dovesse realizzarsi, allora punteremo ad essere subito dietro. Il trequartista anomalo del Cagliari? Se gioca male non sarà un problema per noi”.

Reltivamente alla situazione della squadra, anche qui novità: finalmente si conoscono le condizioni dei giocatori. Che nello specifico non sono cambiate, se non per il rientro di Defendi. Anche col Cagliari quindi, Ternana senza punte di ruolo eccetto Rovaglia.

L’Andreazzoli pensiero

Poi qualche concetto per far capire la sua idea di calcio: “I giocatori sono adatti per il 4-3-1-2. Se avessi avuto un gruppo inadatto, avrei cambiato modulo, perchè il lavoro degli allenatori è mettere i giocatori in modo da rendere al meglio. Per cui alleneremo anche altri moduli, perchè non si sa mai. I moduli sono solo una dislocazione delle pedine, contano i principi”. E quelli a Venezia si sono già visti: “Abbiamo già parlato con i giocatori, poi si tratta di trasformare sul campo quello che abbiamo visto. Ci vuole tempo, bisogna mettere insieme trenta teste. L’impronta invece va data entro tre settimane: se uno non ci riesce vuol dire che ha sbagliato”.

 

 

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]