CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana, ad Avellino la vittoria della pazienza: è l’undicesima di fila

Calcio Sport

Ternana, ad Avellino la vittoria della pazienza: è l’undicesima di fila

Redazione sportiva
Condividi

AVELLINO (4-2-3-1): Pane; Ciancio, Rocchi, L.Silvestri, Dossena; Aloi, D’Angelo (29’st M.Silvestri); Adamo (29’st Rizzo), Fella (27’st Bernardotto), Tito (29’st Burgio); Santaniello (15’st Maniero). A disp: Leoni, Pizzella,  Miceli, Nikolic, All. Braglia.
TERNANA (4-2-3-1): Iannarilli; Laverone, Russo, Boben, Salzano; Proietti (30’st Bergamelli), Damian; Partipilo (38’st Peralta), Palumbo (23’st Falletti), Furlan (30’st Paghera); Vantaggiato (23’st Raicevic) A disp.: Vitali,  Ndir, Onesti, Ferrante, Torromino. All: Lucarelli
ARBITRO Vigile di Cosenza (assistenti: Vitali-Salvalaglio IV Uomo Cavaliere)
MARCATORI: 9’pt Vantaggiato (T), 38’pt Aloi (A), 45’st Laverone (T)
NOTE: Partita giocata a porte chiuse. Osservato un minuto di silenzio per ricordare Paolo Rossi, scomparso nei giorni scorsi. Ammoniti: Proietti (T), Dossena (A), Boben (T). Calci d’angolo: 1-6. Recupero: 1’pt 5′ +1’st

AVELLINO – Ci vorrà pazienza, tanta pazienza. L’aveva detto, alla vigilia Cristiano Lucarelli. Ed infatti così è stato: per arrivare all’undicesima vittoria di fila, record assoluto, ci sono voluti 95 minuti ed un secondo tempo di fatica e forza, contro un Avellino molto bene organizzato. Finisce 2-1 al Partenio-Lombardi, decide Laverone e i rossoverdi scappano, visto il pari del Bari.

Le scelte. Emergenza difesa nella formazione rossoverde, senza Defendi, Diakitè, Mammarella, Frascatore, Celli e Suagher: spazio a Russo al fianco di Boben, con Salzano esterno sinistro. Falletti è in panchina perchè non è in perfette condizioni: gioca Palumbo trequartista con Damian al fianco di Proietti. A sorpresa, in casa Avellino, in panchina l’ex Maniero: l’unica punta è Santaniello nel modulo speculare a quello delle Fere. In difesa Rocchi in campo con Dossena, panchina per Miceli.

Primo tempo. Subito pericolosa la Ternana: sinistro centrale di Proietti col portiere che ci arriva di pugno  e manda in angolo. L’Avellino risponde con Ciancio che si mangia letteralmente il vantaggio: sugli sviluppi del corner raccoglie il cross di Aloi e pesca la difesa rossoverde distratta, ma di testa non trova la porta da due passi. Ma al 9′ la Ternana segna: Partipilo fugge via e allungandosi con una gamba mette in mezzo per Boben che fa velo in scivolata per Vantaggiato, il quale deve solo spingerla in rete.

La Ternana cerca il raddoppio ma l’Avellino si riorganizza: Adamo va vicinissimo al pari, poi al 36′ la Ternana si mangia il raddoppio: Partipilo che approfitta dello scivolone del suo diretto marcatore e si presenta a tu per tu con Pane, ma non riesce ad angolare e centra il portiere. La conseguenza è il pari dei campani che arriva al 38′: Laverone si fa trovare fuori posto sul lancio di Ciancio per Aloi e il capitano irpino segna. Subito dopo, l’Avellino impegna la Ternana in contropiede con Iannarilli che esce bene su Santaniello. Il tempo si chiude sulla giocata di D’Angelo, il cui colpo di testa va fuori dallo specchio.

Secondo tempo. Si parte su ritmi bassi, ma la Ternana ha una nuova occasione al 13′:  rovesciata  di Vantaggiato, che trova l’attenta risposta di Pane. Vantaggiato era in posizione regolare, con la difesa biancoverde completamente immobile. Lucarelli si gioca le carte Falletti e Raicevic.  L’Avellino si vede su punizione con Aloi che impegna Iannarilli ad una parata super poi la Ternana inserisce anche Bergamelli (all’esordio) e Paghera. Falletti timbra subito la presenza con una gran giocata in asse con Damian con palla che finisce a lato di pochissimo, poi al 42′ Paghera con un sinistro rasoterra chiama Pane alla parata. Il gol vittoria arriva al 90′ con Laverone scaraventa in rete di rabbia una respinta di Pane su tiro di Peralta, dopo uno scambio con Salzano.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere