CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana, a Viterbo battaglia nel fango che vale ancora tre punti: decide Furlan

Calcio Sport

Ternana, a Viterbo battaglia nel fango che vale ancora tre punti: decide Furlan

Redazione sportiva
Condividi

VITERBESE (4-3-3): Daga; Baschirotto, Mbende, Markic, Urso; Salandria (36’st De Falco), Bensaja (42’st Sibilia), Besea; Murilo, Tounkara (25’st Rossi), Bezziccheri (1’st Simonelli) A disp.: Maraolo, Borsellini, Bianchi, De Santis, Ricci, Zanon, E.Menghi, M.Menghi. All.:Taurino.
TERNANA (4-4-1-1): Iannarilli; Defendi, Suagher (1’st Boben), Kontek, Salzano; Peralta (24’st Paghera), Damian (14’st Proietti), Palumbo (24’st Russo), Furlan; Falletti, Vantaggiato (37’st Raicevic). A disp.: Vitali, Laverone,  Mammarella, Frascatore, Ferrante, Partipilo, Torromino. All.:Lucarelli.
ARBITRO: D’Ascanio di Ancona (assistenti: Festa-Bocca IV Uomo Collu)
MARCATORI:40’pt Furlan
NOTE: Partita giocata a porte chiuse. Pioggia battente nel pregara, terreno di gioco scivoloso, al limite della praticabilità. Ammoniti: Defendi (T), Bezziccheri (V), Tounkara (V), Suagher (T), Bensaja (V), l’allenatore Lucarelli (T), Murilo (V), Paghera (T). Calci d’angolo: 5-2.Recupero. 1’pt 4’st

VITERBO – La Ternana da battaglia si impone anche nel fango dello stadio Rocchi di Viterbo: poco calcio, molti calci ed un terreno indecente, ma alla fine arriva la vittoria grazie alla rete di Furlan che allunga l’imbattibilità

Le scelte. Lucarelli parte col 4-4-1, un solo cambio però in campo, con Peralta confermato al posto di Partipilo e Palumbo in luogo di Paghera. Falletti dietro  Vantaggiato. In casa laziale non recupera Palermo: al suo posto Bezziccheri. Simonelli va in panchina, gioca Besea.

Primo tempo. Il terreno ai limiti della praticabilità rende impossibile qualunque giocata ed anche gli interventi diventano più duri: ben 6 ammoniti nella prima mezzora, durante la quale le palle buone si vedono solo su calcio franco o tiri da lontano. Ci prova Bensaja da corner, i colpo di testa di Markic che Iannarilli blocca senza problemi. La Ternana risponde Ferrante prima e Palumbo poi,  sempre dalla media distanza, con palle a lato di poco.

Di nuovo Palumbo al minuto 24: rimessa laterale non lontano dalla bandierina, con la Viterbese che libera l’area ma dal limite il centrocampista sfiora il gol col portiere Daga fermo in mezzo ai pali. Grande giocata del centrocampista rossoverde. Al 40′ arriva il gol della Ternana: fuga di Defendi dalla destra, palla in mezzo che passa sopra a Vantaggiato, con Bensaja che dorme e Furlan in area che ha il tempo di girarsi e prendere la mira, battendo il portiere. La Viterbese non reagisce e ci prova Peralta al 45′, palla a lato.

Secondo tempo. Il campo è in condizioni ancora peggiori del primo e si gioca pochissimo. Entrano prima Boben per Suagher, poi Proietti per Damian. Occasione per i padroni di casa, con Murilo che dalla sinistra scarica in mezzo per Bensaja, tiro dal limite di poco alto. Poche occasioni, molti falli ed intensità che scende, tanto che la riposta della Ternana arriva solo al 20′: tiro dalla lunghissima distanza di Falletti, pallone abbondantemente fuori dallo specchio.

Lucarelli con un giro di cambi passa al 3-5-2, anche nel tentativo di evitare i rischi su un campo molto pesante, ma intanto il match si spegne gradualmente, anche per la difficoltà di costruire azioni e giocare palla a terra. Al 33′, pccasionissima per Paghera, che avanza palla al piede, ma al momento decisivo dell’assist per Falletti, forse anche per colpa di un rimbalzo fasullo del pallone, calibra male il passaggio e spreca. Risponde la Viterbese con Rossi che sfonda in area di potenza, intervento risolutivo in scivolata di Russo. Poco altro sino alla fine.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere