CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Ternana a Cesena per la svolta e per sfatare il tabù Manuzzi 47 anni dopo

Calcio Terni Sport

Ternana a Cesena per la svolta e per sfatare il tabù Manuzzi 47 anni dopo

Redazione sportiva
Condividi

Ferruccio Mariani (foto TeleGalileo)

TERNI – Una vigilia di campionato turbolenta per la Ternana, cominciata venerdì con la singolare protesta dei tifosi a suon di banconote false da un dollaro con il busto di Bandecchi lanciate e incollate contro la sede di via della Bardesca e proseguita poi con l’accoglienza non positiva al nuovo tecnico Mariani. La squadra ha lavorato prima a Milano Marittima e oggi a Castiglione di Ravenna in vista della gara di domani pomeriggio (ore 17.30) a Cesena contro i bianconeri di Castori.

Così il tecnico sulla sfida: “Il ritiro è stato prezioso, molto utile per conoscerci meglio e lavorare intensamente, senza distrazioni di alcun genere. Sono molto soddisfatto dell’impegno di tutti i ragazzi che hanno seguito con attenzione le mie indicazioni e quelle del mio staff – ha detto il mister – ora ci aspetta il primo impegno ufficiale e dobbiamo farci trovare pronti, è troppo importante partire con il piede giusto, sarebbe una bella iniezione di fiducia”. Del Cesena dice: “Loro sono un avversario storicamente ostico per noi. Il Cesena è una squadra esperta che rispecchia perfettamente le qualità del proprio allenatore – prosegue il tecnico rossoverde – sono solidi e pericolosi perchè hanno giocatori non solo di gamba e che conoscono la categoria ma anche gente di qualità, aggiungo che giocare al Manuzzi è sempre difficile, il fattore campo conta molto anche se noi potremo contare sull’apporto dei nostri tifosi, che saranno molti, e sono certo che non faranno mancare il loro apporto ai ragazzi”. Di certo c’è che la vittoria al Manuzzi manca dal campionato di serie B 1971-72: 2-0 reti di Cucchi e Marchetti

Le ultime. Sono 24 i giocatori convocati da Mariani, ovvero tutta la rosa, meno Bleve e Paolucci, col reintegro di Varone e Marino ufficialmente fuori dalla lista over. Sul fronte formazione, si va verso un 4-3-1-2 con Plizzari; Valjent, Rigione, Signorini, Favalli; Defendi, Signori, Bordin; Tremolada;  Carretta, Montalto.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere