CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Ternana, a Bari il primo ko in trasferta: Hamlili e Sabbione condannano le Fere

Calcio EVIDENZA Sport Extra

Ternana, a Bari il primo ko in trasferta: Hamlili e Sabbione condannano le Fere

Redazione sportiva
Condividi

BARI (3-5-2): Frattali; Sabbione, Di Cesare, Perrotta; Berra, Hamlili (27’st Awua), Bianco (27’st Schiavone),  Scavone (40’st Folorunsho), Costa (32’st Corsinelli); Antenucci, Simeri (32’st Ferrari). A disp: Marfella, Esposito, Cascione,Kupisz,errani, Floriano, Neglia. All: Vivarini.
TERNANA (4-3-1-2): Iannarilli; Parodi (32’st Celli), Suagher, Bergamelli, Mammarella; Defendi (42’pt Damian), Paghera (32’st Vantaggiato), Salzano; Furlan; Ferrante (10’st Marilungo), Partipilo (10’st Torromino). A disp: Tozzo, Marcone, Nesta, Russo, Mucciante,  Marilungo, Torromino, Niosi. All. Gallo
Arbitro: Meraviglia di Pistoia (assistenti: Mariottini-Meocci)
Marcatori:
Note: Giornata calda, terreno di gioco in buone condizioni, spettatori 15735 (abbonati 7806, paganti 7569 dei quali 194 da Terni). Ammoniti: Sabbione (B), Hamlili (B), Suagher (T): Bergamelli (T) Calci d’angolo: 4-8 Recupero: 1′ pt 5’st

BARI – Cade l’imbattibilità esterna della Ternana che perde 2-0 a Bari ed anche il primato in classifica.

Le scelte. Nel Bari la stessa formazione del match con la Cavese, a parte il portiere: torna in porta il titolare Frattali, torna in panchina Marfella. Nella Ternana recuperano Paghera e Defendi, formazione della vigilia confermata con Furlan trequartista.

Primo tempo. Gara sul filo dell’equilibrio. Il Bari è bene organizzato, ma è la Ternana che prova a fare il match. Ma è soprattutto sui calci franchi che i rossoverdi impegnano il Bari: tre punizioni nei primi 15 sempre dal piede di Mammarella, che però non trovano esito positivo.

Buona intensità, poche azioni e nervi un poì tesi: al 18′ fallo di Suagher su Hamlili che reagisce e butta a terra Paghera; ne nasce una rissa sedata dall’arbitro, che poi ammonisce entrambi. Si vede il Bari al 20′: grande occasione per Antenucci che viene fermato al momento del tiro al centro dell’area, palla respinta dalla difesa. Al 28′ occasionissima per Simeri, piattone dopo un cross di Hamlili, con l’attaccante che spara a lato da due passi. Al 30′ risponde la Ternana con Ferrante lanciato da Mammarella, la cui palla tesissima però viene trasformata in un rasoterra impreciso dall’italo-argentino. Sul rovesciamento, occasione per il Bari:  Costa direttamente da calcio di punizione dalla lunghissima distanza, palla sopra la traversa.  L’uscita dal campo di Defendi, per un problema muscolare accentuato da un contrasto (entra Damian) e il tiro impreciso di Di Cesare parato facile da Iannarilli chiudono il primo tempo.

Secondo tempo. La Ternana rientra in campo con un buon piglio ma il Bari è determinato a portare a casa il risultato e ci riesce. Il tiro di Simeri a lato al 1′ e il gol annullato ad Antenucci su cross di Di Cesare e angolo di Costa per fuorigioco, sono le prime avvisaglie, che la Ternana non percepisce. Così al 15′ Hamlili segna: cross a tagliare di Costa, azione insistita e destro fulminante.  Marilungo, entrato nel frattempo, prova a scuotere la squadra con un cross interessante stoppato da Perrotta, poi risale in cattedra il Bari: filtrante di Scavone per Costa e chiusura di Iannarilli. Altro gol annullato al Bari, stavolta per fallo sul portiere, poi al 30′ il 2-0: angolo di Costa e colpo di testa in mischia di Sabbione. La Ternana tenta il forcing, finale, passa al 4-2-2 ma l’unica cosa che ottiene è un autogol sfiorato da Schiavone ed evitato da Frattali. Festa Bari, delusione rossoverde

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere