CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Terme di Triponzo, taglio del nastro fissato per il 6 settembre

Eventi Cultura e Spettacolo Extra

Terme di Triponzo, taglio del nastro fissato per il 6 settembre

Redazione
Condividi

Il complesso termale di Triponzo in Valentina

PERUGIA – Saranno inaugurate martedì 6 settembre e aperte al pubblico sabato 10 le Terme Cerreto di SpoletoAntichi Bagni di Triponzo, a Cerreto di Spoleto. Alla cerimonia di inaugurazione, in cui la nuova realtà termale verrà presentata alle istituzioni e alla stampa, parteciperà la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini. Interverrà, tra gli altri, il sindaco di Cerreto di Spoleto, Luciano Campana. Il complesso termale vanta una storia secolare e torna ad essere fruibile dopo oltre trent’anni di abbandono. La riqualificazione è avvenuta grazie a fondi del terremoto del 1979 e del 1997 e all’istituto del project financing, con l’apporto di capitali pubblici e privati. La struttura si sviluppa su un’area di circa cinque ettari, di proprietà del Comune di Cerreto di Spoleto, ed è costituita da un insieme di edifici per circa 1600 metri quadrati, situati in corrispondenza di sorgenti termali sulfuree che sgorgano alla temperatura di circa 30 gradi, con notevoli caratteristiche e qualità terapeutiche. I “Bagni di Triponzo” sono dotati di quattro vasche termali (tre interne e una esterna), docce termali, una zona trattamenti e un’area ipogea che unisce la cultura romana e araba per le terme. Sono presenti attività proprie dello stabilimento termale e un centro benessere con sauna, bagno turco, massoterapia e trattamenti estetici specialistici. “L’apertura delle terme – evidenzia il sindaco di Cerreto di Spoleto, Luciano Campana – è un segno di speranza per il territorio della Valnerina, dopo il terremoto del 24 agosto. In questo momento di difficoltà, vogliamo dire che la vita in Valnerina va avanti e che noi continuiamo a lavorare per risolvere le problematiche emerse dopo il sisma, ma anche per promuovere lo sviluppo del territorio e del flusso turistico, che rappresenta una risorsa indispensabile per la crescita delle nostre aree”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere