CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Tartufo che passione ma occhio alle regole: multe da oltre mille euro

EVIDENZA Perugia Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Extra

Tartufo che passione ma occhio alle regole: multe da oltre mille euro

Redazione
Condividi

PERUGIA – Tartufo che passione ma occhi a rispettare le regole. Diversi raccoglitori, che hanno violato le regole, sono stati sorpresi in questi giorni dai carabinieri forestali. E’ accaduto nei boschi di Trevi, dove a operare sono stati i carabinieri forestali di Campello sul Clitunno e nel perugino dove sono intervenuti i militari forestali locali. Nella zona di Trevi, l’uomo alla vista dei carabinieri, ha tentato di sfuggire nascondendosi nel bosco e provando anche ad occultare la zappa bidente che stava utilizzando. L’immediato intervento ha consentito di recuperare l’attrezzo (il cui utilizzo è vietato) e oltre 200 grammi di tartufi che erano stati già raccolti. È poi emerso che il cavatore era sprovvisto del tesserino di idoneità, necessario per l’attività di raccolta. È stato quindi sanzionato per oltre 1.000 euro, e gli sono stati sequestrati sia i tartufi che la zappa utilizzata.

 

A Perugia  I militari di Perugia, invece, hanno controllato e sanzionato tre persone per aver eseguito la ricerca del tartufo in periodo non consentito, a cui sono state elevate sanzioni per circa 1.600 euro e sequestrati attrezzature vietate e tartufi per un peso di oltre mezzo chilo. Ad uno dei cavatori è stato anche ritirato il tesserino per la raccolta. E’ bene ricordare spiegano i carabinieri forestali – che le modalità di raccolta non conformi alla norma finiscono per arrecare notevoli danni agli ecosistemi tartufigeni. Tutto ciò minaccia la conservazione di una risorsa unica e dal valore considerevole.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere