CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Targa alla Morselli, arriva l’anatema della maggioranza in consiglio comunale

Politica EVIDENZA2

Targa alla Morselli, arriva l’anatema della maggioranza in consiglio comunale

Andrea Giuli
Condividi

TERNI – Velenosi strascichi della polemicona sul caso della consegna in pompa magna della targa-riconoscimento, nel corso della festa della polizia, all’ex ad di AST, Lucia Morselli.

Il consiglio comunale di Terni ha espresso questo pomeriggio una formale “non condivisione per il conferimento del premio all’ex amministratore delegato di Ast, tenendo conto delle vicende che hanno interessato l’azienda e la città nelle loro dinamiche complessive e nel contempo ringrazia le maestranze, le organizzazioni sindacali, le varie articolazioni cittadine che nei momenti difficili della recente vertenza hanno mostrato senso di responsabilità ed attaccamento alla fabbrica, evidenziando dignità ed abnegazione che vanno riconosciute e salvaguardate in ogni sede”. E’ quanto si legge nel dispositivo di una proposta di atto d’indirizzo presentata dal capogruppo consiliare del Pd Andrea Cavicchioli, anche a nome di Faliero Chiappini e Silvano Ricci. Nella proposta di atto si ribadisce anche la necessità di agevolare “un incontro al Mise fra i soggetti firmatari del protocollo ed il nuovo ad di Ast per verificare il buon fine degli impegni assunti da tutte le parti, le strategie delle proprietà per il sito ternano, il ruolo di Ast nell’ambito dei progetti per l’area di crisi complessa anche per verticalizzazioni produttive, ricerca e sviluppo nel comportato della siderurgia e per affrontare le criticità ambientali”.

La lingua batte dove il dente duole e, nella stessa seduta, e’ tornato sull’argomento (che ha lo,eticamente chiamato in causa anche il sindaco) anche il capogruppo di FdI, Cecconi che chiede “quale sia l’opinione del sindaco in ordine al premio di cui trattasi ed al suo eventuale fondamento; se il sindaco si riconosca oppure no nel fermo dissenso espresso al riguardo dal Pd, da altre forze di maggioranza e di opposizione, oltre che dalla Regione; quali iniziative intenda comunque assumere il sindaco per restituire al Comune quella posizione unitaria al riguardo, compromessa dalla sua partecipazione silente ed acquiescente alla premiazione”.

Sempre oggi pomeriggio, il consiglio comunale ha approvato a maggioranza l’uscita del Comune dalla compagine dell’Interporto di Orte, mentre la messa in liquidazione di Atc spa e’ stata rinviata in commissione per approfondimenti tecnici.

Tags:
Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere