CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Tagliava i capelli a domicilio durante il lockdown: parrucchiera scoperta dalla Finanza

Cronaca e Attualità Alta Umbria

Tagliava i capelli a domicilio durante il lockdown: parrucchiera scoperta dalla Finanza

Redazione
Condividi
Una parrucchiera
Una parrucchiera
CITTA’ DI CASTELLO – Tagliava i capelli a domicilio durante il lockdown. È il caso di una parrucchiera di Città di Castello che ha proseguito la sua attività a domicilio. Ma l’ingombrante valigia che portava con sé ha attirato l’attenzione dei finanzieri impegnati nei controlli predisposti nell’ambito dell’emergenza Covid-19. I militari della Tenenza di Città di Castello la hanno vista uscire da una abitazione e hanno proceduto al controllo chiedendole di giustificare la sua presenza e di esibire l’eventuale autodichiarazione. La donna ha quindi mostrato tutta l’attrezzatura (asciugacapelli, forbici, pettini, piastra, lacca) e, di fronte all’evidenza, ha ammesso che era lì per tagliare i capelli a una cliente. In questi casi, per i servizi di salone ed in generale per barbieri e parrucchieri, sono previste sanzioni economiche e la sospensione dell’attività per cinque giorni. Inoltre, la Prefettura per la violazione amministrativa può disporre ulteriori misure restrittive, una volta valutata la gravità della violazione.
Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere