CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Suoni Controvento, oggi sul Monte Cucco tra musica classica, jazz e ritmi cubani

Eventi Cultura e Spettacolo Alta Umbria Città

Suoni Controvento, oggi sul Monte Cucco tra musica classica, jazz e ritmi cubani

Redazione cultura
Condividi

FOSSATO DI VICO – Ultima giornata oggi (29 luglio) per Suoni Controvento, festival promosso da Associazione Umbra della Canzone e della Musica d’Autore, che, dopo il successo di partecipazione delle prime tre giornate, conclude oggi la sua seconda edizione tra musica classica e ritmi cubali. Si inizia alle ore 11.30 Sasso delle Macinare sul Monte Cucco sarà scenario del concerto del Canticum Novum, quartetto d’archi dell’OTC, con Daniela Scaletti al pianoforte, direttore il maestro Fabio Ciofini. Il programma è interamente dedicato al compositore norvegese Ola Gjeilo, attualmente considerato come uno dei più proficui e interessanti compositori di musica vocale contemporanea. Fondato nel 1986 dal compianto parroco di Solomeo don Alberto Seri, il coro Canticum Novum, dal 1994, è diretto dal Maestro Fabio Ciofini. Filo conduttore di tutta l’attività di studio del coro, è sempre stato quello di porre la massima attenzione alla ricerca timbrica e all’accurata interpretazione del testo musicale. Il repertorio comprende oltre ai brani più classici e popolari a cappella, una ricca scelta di opere per coro ed orchestra con predilezione per il repertorio di W.A. Mozart, dalle opere giovanili fino a quelle più mature ed impegnative, quali il “Requiem” e la “Messa dell’Incoronazione”. Nella sua lunga attività il coro ha preso parte a diverse rassegne corali ed ha effettuato tournée oltre che in varie parti d’Italia, in Germania, Francia, Ungheria, Repubblica Ceca, Polonia e Grecia, dove dal 2007 al 2009 ha iniziato una collaborazione con l’Ambasciata italiana a favore della Caritas greca. Da ultimo, nell’ottobre 2015, ha tenuto due concerti a Tokio. Nel 2011 il Coro è stato riconosciuto dal Ministero dei Beni Culturali, come “Gruppo Amatoriale di Rilevanza Nazionale” nell’ambito delle celebrazioni per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia. Dal 1999 organizza il Festival Villa Solomei, tre giorni di musica per le vie del borgo, riscuotendo ogni anno un sempre più grande successo di pubblico e critica e richiamando molti appassionati italiani e stranieri. Nel 2014 ha presentato la “Misa Criolla” di A. Ramirez (1921-2010) replicandone poi l’esecuzione per la Sagra Musicale Umbra dello stesso anno mentre nel 2015 ha interpretato brani di Schubert. Ha portato in teatro, nel 2009, la fabula in musica “La Variante di Lüneburg” dall’omonimo romanzo di Paolo Maurensig, accompagnando la suggestiva interpretazione di Milva e, nel 2012 per la Stagione Musicale del teatro Cucinelli con “Opera II” ha rappresentato la “Passione di Cristo” con le coreografie del network N.U.D.A. Ha partecipato alla Sagra Musicale Umbra presentando nel 2013 lo Stabat Mater di F.J.Haydn (1732-1809), registrato poi in CD per la Bottega Discantica di Milano per la quale ha altri due Cd pubblicati in catalogo: Il Gloria ed il Dixit Dominus di A. Vivaldi ed il Requiem Kv 626 di W.A. Mozart, disponibile anche in edizione esclusiva in vinile. Recentemente. sempre per la Bottega Discantica ha registrato un Cd di canzoni natalizie. Nel 2014, all’interno del coro, si è costituito il coro da camera. Due le escursioni cui sarà possibile partecipare per arrivare al luogo del concerto: a cura di TraMontana Guide dell’Appennino ore 9 dall’info point di Costacciaro “Il sentiero dei monaci Camaldolesi e dei Templari”, escursione lungo l’antico sentiero percorso dal Beato Tommaso e dai Cavalieri Templari (informazioni e prenotazioni: 075.9171046); a cura di CAI Perugia ore 9 da Pian delle Macinare verso Monte Le Gronde, fino al Sasso delle Macinare (informazioni e prenotazioni: 075.5730334). Alle 17.45 a Pian del Monte sul Monte Cucco sarà la musica del Francesco Cafiso Duo a sposare il panorama circostante. Francesco Cafiso e Mauro Schiavone si esibiranno con brani tratti dal nuovo lavoro discografico di Cafiso dal titolo “3”, il primo costituito interamente da sue composizioni originali. Man mano che il concerto va avanti, dalla prima all’ultima nota suonata da Francesco Cafiso e Mauro Schiavone, traspare un feeling profondo. La creatività, i sentimenti e la follia artistica scaturiscono inevitabilmente da due anime che parlano la stessa lingua. Duo, composto da tre album diversi pubblicati in contemporanea, “Contemplation”, “La banda” e “20 cents per note”, vede Cafiso nelle nuove vesti di compositore, arrangiatore e concertatore, oltre che di musicista già riconosciuto tra i più grandi al mondo. Cafiso, con la sua voce calda e lirica, disarticola la melodia dei brani, costruendo assoli straordinari per originalità e creatività. Schiavone assicura al collega un vero e proprio tappeto sonoro, creando sulla tastiera del suo pianoforte linee melodiche moderne e di gran classe, supportate da una complessa struttura armonica e ritmica, senza però rinunciare a pregevoli assoli. Ne scaturisce un dialogo di altissimo livello tra due grandi artisti a conferma della vitalità e del prestigio di cui gode oggi il jazz italiano nel mondo. Per l’occasione è previsto un servizio di navetta con partenza dall’Ostello del volo Monte Cucco (340. 4749624 – info@ostellodelvolo.com). Due le escursioni cui sarà possibile partecipare per arrivare al luogo del concerto: a cura di TraMontana Guide dell’Appennino ore 15 dall’hotel Tobia a Val di Rancio “Il sentiero degli antichi umbri” percorso che attraversa le faggete secolari del Monte Cucco (informazioni e prenotazioni: 075.9171046); a cura di CAI Perugia ore 14 da Pian delle Macinare fino alla vetta del Monte Cucco, scendendo poi all’area Decollo Sud (informazioni e prenotazioni: 075.5730334). A chiudere il sipario sulla seconda edizione di Suoni Controvento in piazza San Sebastiano a Fossato di Vico sarà Compay Segundo Gruppo, omaggio alla memoria dell’artista di fama mondiale Máximo Francisco Repilado Muñoz, (“Compay Segundo”) dei musicisti che lo hanno accompagnato durante la sua carriera nei tour trionfali tra Europa, Giappone, Stati Uniti, Canada, America Latina, Medio Oriente e Caraibi. Musicisti che sono dediti a preservare e ad arricchire con assoluta fedeltà i contributi del “Patriarca dei Soneros”.

“Suoni Controvento” si avvale del patrocinio e del sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia, del patrocinio della Giunta e dell’Assemblea Legislativa della Regione Umbria, del Comune di Fossato di Vico, del Comune di Sigillo, del Comune di Costacciaro, del GAL Alta Umbria, dell’Università degli Uomini Originari di Costacciaro, della CIA (Confederazione Italiana Agricoltori), della Comunità Montana dell’Alta Umbria.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo