CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Stretta sulla pedopornografia in Rete, nel 2016 dodici casi in Umbria scoperti dagli uomini di Polpost. La ‘black list’ dei siti si allunga

EVIDENZA Perugia Cronaca e Attualità Terni Extra

Stretta sulla pedopornografia in Rete, nel 2016 dodici casi in Umbria scoperti dagli uomini di Polpost. La ‘black list’ dei siti si allunga

Redazione
Condividi

Un agente della Polizia postale oscura un sito pedopornografico

TERNI – Ha trattato 12 casi di pedopornografia online nel 2016, il compartimento di polizia postale e delle comunicazioni per l”Umbria, compiendo otto perquisizioni e denunciando 6 persone. Sono stati 102 gli spazi web monitorati, di cui 47 a carattere pedopornografico, che sono stati inseriti in una ‘black list’. Sono stati trattati anche quattro casi di cyberbullismo.

A riferirlo è la dirigente del compartimento umbro di Polpost, Anna Lisa Lillini, in occasione dell”odierno Safer Internet Day. Per approfondire i temi di questa giornata, sono stati organizzati incontri all’Itet Capitini-V.Emanuele II- A.Di Cambio di Perugia e alla scuola secondaria di I grado Pascoli, mentre per la provincia di Terni e” stato coinvolto l’Istituto tecnico tecnologico Allievi-Sangallo. L’anno scorso la polizia postale dell’Umbria ha tenuto incontri sul tema della sicurezza del web in 35 istituti scolastici, coinvolgendo circa 5.000 studenti coinvolti, 550 docenti e 200 tra adulti e genitori.