CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Standard & Poor’s conferma rating BBB- per la Regione Umbria: “Valore intrinseco è A+”

Economia ed Imprese Perugia

Standard & Poor’s conferma rating BBB- per la Regione Umbria: “Valore intrinseco è A+”

Redazione economia
Condividi

Palazzo Donini, sede della giunta regionale

PERUGIA – Standard & Poor’s ha confermato il rating BBB- con outlook ‘Stabile’ alla Regione Umbria, pari a quello della Repubblica italiana. A darne notizia la presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, che putualizza come il giudizio di S&P «sarebbe stato addirittura di A+, in assenza del limite che – come noto – impone che alle Regioni non può essere attribuito un rating superiore a quello della Repubblica italiana. «L’Agenzia – si legge in una nota della Regione – motiva tale valutazione in considerazione del fatto che la Regione Umbria continua ad avere una forte gestione finanziaria anche nel settore della sanità, una eccezionale liquidità e un livello molto basso di debito. La prudente gestione manageriale ha contribuito in modo significativo ai risultati di bilancio e al mantenimento degli equilibri nella sanità. I risultati di bilancio consentono di esprimere una previsione di stabilità anche per il prossimo futuro. Anche se i margini di flessibilità di bilancio sono deboli, la Regione Umbria ha ancora una potenzialità fiscale elevata anche se l’orientamento è quello di agire sul contenimento delle spese piuttosto che sulla leva fiscale».

Metodologia Inoltre, anche quest’anno, l’Agenzia ha precisato nel proprio comunicato che «il livello di rating attribuito alla Regione è dovuto unicamente alla metodologia utilizzata di porre come “cap”, per il rating delle Amministrazioni locali e regionali italiani, quello della Repubblica italiana, tenuto conto del livello di dipendenza delle stesse dalle manovre finanziarie del governo centrale. S&P afferma, infatti, che, in assenza di un limite sovrano della Repubblica italiana, il rating intrinseco assegnato alla Regione, viene confermato pari ad A+. A giudizio della presidente della Regione Umbria, Catiuscia Marini, «la conferma del rating BBB- da parte dell’Agenzia S&P testimonia il positivo e grande lavoro di questi anni, nei quali abbiamo attuato una rigorosa gestione finanziaria, a partire dalla spesa sanitaria. Scelte che trovano ulteriore conferma nei documenti di politica finanziaria e di bilancio della Regione per l’anno 2017».