CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Spoleto, slitta al 2021 “Dolci d’Italia”

Cultura e Spettacolo Varie Foligno Spoleto Extra Città

Spoleto, slitta al 2021 “Dolci d’Italia”

Redazione cultura
Condividi

SPOLETO – Dopo attenta valutazione dell’attuale situazione e dell’ultimo DPCM emanato dal Governo, la società Epta Confcommercio Umbria ha deciso di rimandare Dolci d’Italia al prossimo anno.

“Non è stata una decisione presa a cuor leggero – dichiara Aldo Amoni, presidente di Epta – ma è stata una decisione presa con senso di responsabilità e per la salvaguardia di tutti, visitatori ed espositori. Abbiamo atteso fino all’ultimo, nella speranza di poter procedere, ma la situazione di emergenza di quest’anno e le direttive dell’ultimo decreto hanno reso impossibile organizzare un’edizione di qualità e nella massima sicurezza da noi voluta. È una delusione per tutti, tanto più che tutti i grandi eventi regionali hanno subito una sorta analoga, come anche il nostro Festival I Primi d’Italia, che quest’anno avrebbe animato Foligno con la sua XXII edizione, ma la salute e la sicurezza vanno tutelate. Pertanto anche noi facciamo la nostra parte e rimandiamo la seconda edizione di Dolci d’Italia al 2021. Questo vuol dire che ci impegneremo ancora di più per tornare in grande stile e proporre un evento ricco, allegro e dolcissimo. Ci tengo a ringraziare i nostri partner, sponsor ed espositori. Tutti sono rimasti al nostro fianco e hanno dato la loro massima disponibilità e sappiamo che potremo contare su di loro anche l’anno prossimo. In particolare voglio ricordare la collaborazione del Comune di Spoleto e dell’Assessore Ada Urbani, della Confcommercio di Spoleto, nella figura del suo Presidente Tommaso Barbanera, e della Fondazione Cassa di Risparmio di Spoleto. Senza di loro Dolci d’Italia non esisterebbe”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere