sabato 25 Giugno 2022 - 21:46
30.3 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Spoleto, riconsegnati all’archidiocesi gli oggetti sacri che erano stati rubati

Concluso il procedimento, il tribunale ordinario di Spoleto ha disposto con provvedimento irrevocabile la confisca e la devoluzione alla diocesi

SPOLETO – Sono stati riconsegnati all’archidiocesi di Spoleto, dalla locale compagnia dei carabinieri, oggetti sacri che erano stati sequestrati anni fa a un uomo poi denunciato per ricettazione. In particolare nell’ottobre del 2009, i militari della stazione di Cerreto di Spoleto, in seguito a una perquisizione in un furgone, avevano trovato un quadro olio su legno dimensioni 55 per 30 raffigurante Madonna con Bambinello e Angeli, di autore sconosciuto ma con un rilevnte valore artistico; diversi candelabri in ottone di varie misure; oggettistica sacra quali un campanello da altare e un piccolo Crocifisso in bronzo. Poiché la persona alla guida del mezzo non era stata in grado di giustificarne il possesso, la merce era stata posta sotto sequestro e il conducente denunciato per ricettazione.

Procedimento concluso

Concluso il procedimento, il tribunale ordinario di Spoleto ha disposto con provvedimento irrevocabile la confisca e la devoluzione alla diocesi Spoleto-Norcia di tutto il materiale sequestrato. La diocesi ha disposto la riconsegna alla parrocchia di Cerreto di Spoleto. L’Arma dei carabinieri ha una particolare attenzione per il patrimonio artistico della nazione a tal punto da avere nel proprio comparto di specialità, un reparto “dedicato” che espleta la specifica prerogativa: il Comando Carabinieri Tutela Patrimonio Culturale, istituito nel 1969.

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]