CARICAMENTO

Scrivi per cercare



Spoleto, raid contro la casa di don Formenton, il prete che cacciò i razzisti

Cronaca e Attualità Foligno Spoleto

Spoleto, raid contro la casa di don Formenton, il prete che cacciò i razzisti

Redazione
Condividi

Don Gianfranco Formenton

SPOLETO – La notizia è circolata solo in questi giorni, anche se il fatto risale a venerdì notte. Vandali hanno danneggiato la casa di don Gianfranco Formenton, il sacerdote della parrocchia di Sant’Angelo in Mercole che in passato era salito alle cronache per aver affisso in chiesa un cartello nel quale cacciava i razzisti dalla sua chiesa, la parrocchia di San Martino in Trignano.

Oggetti I vandali come segnalano i carabinieri, che indagano coordinati dalla Procura di Spoleto, si sono introdotti in casa dalla finestra della canonica e e l’hanno messa a soqquadro,  svuotando cassetti e scaffali, sparpagliando sul pavimento libri e altri oggetti, alcuni dei quali frantumati come il cellulare, che ha ritrovato distrutto.

Nulla secondo quanto detto da don Formenton, è stato rubato – nemmeno il denaro ed è per questo che secondo gli inquirenti l’atto ha le sembianze di una intimidazione. Lui ha risposto citando “Non mi avete fatto niente”, citando la canzone di Ermal Meta e Fabrizio Moro vincitrice di Sanremo, e le varie forze politiche si sono schierate al suo fianco.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo