CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Spoleto, game over: la principessa Al Saud e Pincione non iscrivono la squadra in Eccellenza

Calcio Sport Foligno Spoleto

Spoleto, game over: la principessa Al Saud e Pincione non iscrivono la squadra in Eccellenza

Redazione sportiva
Condividi

Un anno fa, soltanto un anno fa, l’arrivo a Spoleto, in pompa magna. Grandi proclami, tanti soldi investiti per giocatori acquistati da fuori regione, tanti stranieri, ma anche una marea di problemi. Non solo i debiti della passata gestione, onorati tutti dalla nuova società, ma anche la questione dello stadio, che il Comune non ha mai concesso.  Un anno che ha visto lo Spoleto girovagare senza un campo di gioco fisso, fino a trovare ospitalità al Comunale di Bevagna.

L’avventura della principessa araba Norah Bint Saad Al Saud è già finita: lo Spoleto non si iscrive al campionato d’Eccellenza, chiuso al secondo posto dopo il lockdown. Dalla serie D mancata di un soffio, e poi sperata per un ripescaggio non arrivato, alla ripartenza, l’ennesima, da chissa dove. Davvero non c’è pace per la città ducale, che da quando è finita l’era Santirosi – oggi sponsor dell’altra squadra cittadina, la Ducato – non ha più trovato certezze.

Nei giorni scorsi il braccio destro della principessa, Max Pincione, aveva avuto contatti per affidare la società in gestione ad una cordata pronta ad assumere la conduzione del club. Trattativa poi saltata. La volontà della proprietà saudita però sembrava essere quella di iscrivere comunque la squadra e poi valutare il da farsi. Un po’ come accaduto lo scorso anno, quando la principessa Norah Al Saud iscrisse la squadra all’ultimo tuffo. Presupposti che lasciavano presagire come, pur magari aspettando l’ultimo minuto, la principessa Norah Al Saud e il suo braccio destro Massimo  Pincione perfezionassero l’iscrizione al campionato.

Pincione avrebbe provato un ultimo tentativo, contattando anche il segretario dimissionario Giampaolo Gorelli, cercando un campo di gioco a Montefalco. Il tutto però fuori tempo massimo. Fine del calcio, dopo 88 anni di storia. Al posto dello Spoleto, sale in Eccellenza l’Olympia Thyrus Terni.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere