CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Spoleto, dopo le liti il Pd si avvia al congresso straordinario

Cronaca e Attualità Foligno Spoleto

Spoleto, dopo le liti il Pd si avvia al congresso straordinario

Redazione politica
Condividi

Il gruppo dirigente del Pd spoletino

SPOLETO – Congresso straordinario, per mettere fine a un vero e proprio pasticcio politico che dura da svariati mesi. Il segretario regionale Giacomo Leonelli, nel corso dell’ultima Direzione regionale, ha preso il coraggio a quattro mani e tagliato il nodo: si vada a un congresso straordinario e si chiuda l’attuale gestione portata avanti dal commissario Carlo Antonini. Di mezzo ci stanno le elezioni amministrative che nella città Ducale per i demicrat si sono rilevate una Caporetto.

Il via libera Leonelli è stato più che mai chiaro: «La città merita un capitolo a parte tant’è che qui abbiamo acconsentito a un congresso straordinario, nonostante dal nazionale ci sia arrivata la richiesta di rinviare i congressi territoriali. Parliamo, del resto, della quinta città dell’Umbria, in cui il Pd è senza guida da più di un anno e le dimissioni di gran parte della assemblea non consentono l’elezione di un nuovo segretario. Non possiamo- ha sottolineato il segretario regionale – avallare una situazione di vacatio ma l’auspicio è che si porti avanti un percorso di unità, perché abbiamo bisogno di passare il tempo nelle piazze non a farci la guerra». Ora tutti aspettano la road map temporale che porterà all’elezione del nuovo segretario comunale. E la ‘conta’ interna non sarà di certo indolore, ma meglio che continuare a galleggiare.

Tags: