martedì 28 Giugno 2022 - 21:24
28.8 C
Rome
- Pubblicità -spot_img

Spoleto, confiscati appartamento e terreno a 39enne condannato per droga e armi

Dichiarava 6 mila euro, ma investiva coi proventi dello spaccio. I sigilli a Castel Ritaldi, ma lui ora vive a Perugia

SPOLETO – Le autorità hanno sequestrato ai fini della confisca un appartamento di 6 vani, con garage e terreni a Castel Ritaldi, ovvero vicino a Spoleto. Il provvedimento è scattato a carico di un 39enne pluripregiudicato originario della Campania ma da 15 anni residente in Umbria, inizialmente a Spoleto e negli ultimi anni a Perugia. La misura cautelare patrimoniale, disposta dalla Procura di Perugia, è scattata per la sproporzione tra i redditi dichiarati, mai superiori ai 6 mila euro l’anno, e gli investimenti compiuti recentemente, come appunto l’acquisto dell’immobile a Castel Ritaldi, ora vuoto e in fase di ristrutturazione, oltreché il tenore di vita.

Diverse inchieste

Il 39enne è da anni tenuto sotto controllo perché protagonista di diverse inchieste, alcune delle quali già sfociate in sentenze definitive in materie di droga e armi, mentre su altre sono ancora pendenti i processi che lo vedono imputato anche con accuse pesanti, come quella di far parte di un’associazione per delinquere finalizzata allo spaccio. La confisca dell’appartamento, con garage di 120 mq e terreno è scattata perché le autorità ritengono che il 39enne abbia potuto compiere l’investimento a seguito dei profitti illeciti accumulati con l’attività di spaccio.

- Pubblicità -spot_img

More articles

Ultime Notizie

- Pubblicità -spot_img
- Pubblicità -spot_img

Ultima Ora

[hungryfeed url="http://www.agi.it/cronaca/rss" feed_fields="title" item_fields="title,date" link_item_title="0" max_items="10" date_format="H:i" template="1"]