CARICAMENTO

Scrivi per cercare



"Sono un terrorista dell'Isis", marocchino semina il panico a Fontivegge e minaccia gli agenti

Politica

"Sono un terrorista dell'Isis", marocchino semina il panico a Fontivegge e minaccia gli agenti

Pierpaolo Burattini
Condividi

PERUGIA – “Dovete lasciarmi in pace che sono un terrorista dell’Isis”. Questa la frase pronunciata da un marocchino all’indirizzo degli agenti  della squadra volante nel corso di un controllo nella zona di Fontivegge. I poliziotti hanno notato il suo fare sospetto e lo hanno fermato per un controllo: non bloccato l’uomo, un giovane tunisino, ha subito detto di essere un terrorista dell’Isis e che se l’avessero arrestato poi ci sarebbero state per loro delle conseguenze. Ma i poliziotti non si sono fatto intimorire e durante la perquisizione gli sono stati trovati 18 dosi di hashish pronte per essere spacciate. Mercoledì è stato processato con rito direttissimo, l’arresto del tunisino è stato convalidato e il giudice ne ha disposto il divieto di dimora in Umbria.