CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Solomeo, l’Ensemble Nova Alta a chiudere il sipario sulla stagione Cantiones Sacrae

Eventi Perugia Cultura e Spettacolo Trasimeno Extra Città

Solomeo, l’Ensemble Nova Alta a chiudere il sipario sulla stagione Cantiones Sacrae

Redazione cultura
Condividi

SOLOMEO – Ultimo appuntamento con la stagione Cantiones Sacrae della Fondazione Brunello e Federica Cucinelli a Solomeo. Domenica 26 febbraio alle ore 18, presso la Chiesa San Bartolomeo, si terrà il concerto di ottoni dell’ensemble Nova Alta, progetto nato dalla volontà di riproporre oggi quello che era uno degli ensemble strumentali fondamentali nella esecuzione musicale sacra e profana del periodo tardo-Rinascimentale e Barocco. Il gruppo si compone di Cornetti e Sackbut.

Il Concerto di Ottoni – si legge in una nota dell’evento – garantisce una duttilità sonora e timbrica che non ha eguali nelle famiglie strumentali e per questo è stato da sempre utilizzato come struttura fondamentale e come arricchimento timbrico nelle composizioni del periodo; caso emblematico è quello della Cappella Musicale della chiesa di San Marco in Venezia. Ecco che il nome dell’ensemble “Nova Alta”, fa riferimento proprio al termine “Alta Cappella” che indicava strumenti dalle sonorità “Alte”, forti e sonore, protese verso il cielo, ma che trova nei Sackbut e nel Cornetto la possibilità di creare anche morbide armonie che accompagnano l’ascoltatore in una profonda e pacata introspezione. Ogni musicista dell’ensemble proviene da esperienze professionali diverse quali Musica Antica, Musica Sinfonica e Lirica, Musica Contemporanea e Jazz. L’esperienza pluriennale e la professionalità, che caratterizza ogni componente, ha fatto si che il progetto Nova Alta si sia da subito caratterizzato nel panorama musicale per la sua qualità esecutiva e per la forte attinenza storica delle scelte musicali.

L’ensemble Nova Alta è composto da David Brutti (cornetto e flauto), Stefano Bellucci (sackbut contralto e tenore, tromba da tirarsi), Andrea Angeloni (sackbut tenore, tromba da tirarsi), Danilo Tamburo (sackbut tenore e basso, serpentone), Giulio Fratini (organo e clavicembalo).

Il programma del concerto: 

  • Giovanni Gabrieli (1557-1612), Canzon prima “la Spiritata” a 4 (1608) 2 cornetti, 2 tromboni e basso continuo
  • Giovanni Paolo Cima (ca. 1570-1622), Sonata a 2 cornetto & trombone (1610)
  • Biagio Marini (1597-1665), Sonata Nona per fagotti o tromboni grossi (1626) trombone tenore, trombone basso e basso continuo
  • Tarquinio Merula (1595-1665), Capriccio cromatico organo
  • Girolamo Frescobaldi (1583-1643), Canzon Quarta a 4. Canto alto tenore basso (1634) cornetto, 3 tromboni e basso continuo
  • Claudio Monteverdi (1567-1643), Laudate dominum trombone e organo
  • Giovanni Palestrina (1525/6-1594), Introduxit me rex (dim. Bassano) cornetto, serpentone e organo
  • Girolamo Frescobaldi, Toccata X organo
  • Girolamo Frescobaldi, Canzon Seconda a 4. Canto alto tenore basso (1634) cornetto, 3 tromboni e basso continuo
  • Cipriano De Rore (1515/6-1565), La bella netta e ignuda mano (diminuzione Bassano) serpentone e organo
  • Giovanni Paolo Cima, Adiuro vos, filiae Hierusalem trombone e organo
  • Giovanni Gabrieli, Toccata del Secondo Tono organo
  • Girolamo Frescobaldi, Canzon Quarta a 3 due bassi e canto (1634) cornetto, 2 tromboni e basso continuo
  • Andrea Falconieri (1585/6-1656), Gallarda d’Arroyo (1650) flauto, trombone e basso continuo
  • Claudio Merulo (1533-1604), Canzon Prima l’Olico cornetto, 3 tromboni e basso continuo
Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere