CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Società di capitali: i comuni di Bastia, Corciano e Umbertide sono al vertice della classifica regionale con le loro aziende

Economia ed Imprese EVIDENZA Perugia Alta Umbria Extra

Società di capitali: i comuni di Bastia, Corciano e Umbertide sono al vertice della classifica regionale con le loro aziende

Redazione economia
Condividi

PERUGIA – Bastia, Corciano, Umbertide. È la graduatoria dei comuni con più performanti secondo Esg89 Group stilata dall’analisi dei bilanci delle migliori società di capitali regionali. Sono state analizzate le aziende con valore della produzione superiore a un milione di fatturato che hanno registrato un utile di esercizio in rapporto al numero di abitanti.

Bastia davanti Ebbene dall’istantanea scattata Bastia ha registrato una percentuale di 0,37%. Su 21.700 abitanti sono ben 80 le società che hanno rispettato i valori di analisi. I settori più numerosi? Quella della meccanica, seguito dai trasporti e dal commercio di macchinari e attrezzature. In seconda posizione il comune di Corciano: su 21.350 abitanti le società performanti sono risultate 77 con una percentuale dello 0,36%. In questo caso i settori trainanti per numerosità risultano essere quello dei trasporti, seguito dalla meccanica e dal commercio di beni di consumo. Il terzo comune in classifica è Umbertide. Il comune guidato da Luca Carizia che conta 16.600 abitanti ha registrato una percentuale dello 0,28% con 47 società performanti. In testa il comparto della meccanica, seguito dal commercio di beni di consumo al dettaglio e della consulenza-studi e ricerca.

Castello e Perugia Appena sotto al podio, in quarta posizione, troviamo Città di Castello con 107 società performanti su 39.600 abitanti. Il comune della Valtiberina una volta considerato il faro dell’economia regionale, dopo aver attraversato una lunga crisi di identità, sta ritrovando l’equilibrio che gli compete a seguito di investimenti in tecnologia e tante riconversioni. I settori dominanti risultano essere la meccanica, il tipografico e l’agroalimentare. Il capoluogo di regione ha registrato una percentuale pari a 0,26% con 438 aziende performanti: Perugia annovera fra i settori più numerosi il commercio di beni di consumo al dettaglio, la meccanica e ancora l’edilizia-costruzioni.

Meccanica “L’analisi sui bilanci d’esercizio delle società di capitali regionali dei vari comuni – commenta Giovanni Giorgetti analista economico e Ceo di Esg89 Group – evidenzia due prerogative diffuse. La prima è legata ai comparti più performanti. La meccanica è il protagonista assoluto in regione per numerosità e risultati. Settore considerato poco fashion e quindi slegato dalla comunicazione tradizionale e se vogliamo anche poco desiderato dai ragazzi in cerca di occupazione, sarà uno dei pochi, anche in Umbria, che potrà assorbire forza lavoro”.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere