CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sisma, tavolo con le Acli a Terni: “Rilancio del turismo e autoimpresa”

Perugia Cronaca e Attualità Terni Foligno Spoleto

Sisma, tavolo con le Acli a Terni: “Rilancio del turismo e autoimpresa”

Emanuele Lombardini
Condividi

TERNI – Subito politiche per il lavoro, per far ripartire le zone colpite dal sisma sfruttando le loro potenzialità. Questo è quello che è emerso dall’incontro che si è svolto a Terni, presso la sede provinciale delle Acli, che ha visto fra gli altri anche i presidenti associativi di quattro delle sei province colpite dal recente sisma (Perugia, Fermo, Rieti, Ascoli), il presidente regionale delle Acli Massimo Ceccarelli, quello marchigiano Francesco Baldoni e quello abruzzese Gianfranco De Crescentis, oltre a quella di casa Flavia Chitarrini ed esponenti delle Acli nazionali come Rocco Savron e Marco Galdiolo.

Il tavolo inteprovinciale, nato anche grazie alla consultazione con le Province coinvolte, che hanno indicato le priorità – è stato messo insieme dalle Acli nazionali proprio per proseguire l’azione di aiuto alle popolazioni terremotate, che per quanto riguarda l’associazione sarà ancora più forte in questa seconda fase.

Marco Galdiolo e Rocco Savron (Acli nazionali): “Pronti 100 milioni per le zone colpite”

Umbria. A livello regionale sono 9543 le persone residenti nelle zone colpite, delle quali 4724 donne e 4819 donne. Di questi 752 a Preci (374 maschi e 376 femmine), 4937 a Norcia (2425 maschi e 2512 femmine),  606 a Monteleone di Spoleto (322 maschi e 284 femmine) e 3284 a Cascia (1603 maschi e 1645 femmine).  Due i punti di azione principali che le Acli, particolarmente quelle perugine metteranno in atto: “Prima di tutto serve immediatamente un’azione per riattivare una delle risorse della zona, il turismo – dice il presidente provinciale Alessandro Moretti – perchè in quelle zone si è registrato un calo netto dei flussi turistici. Allora insieme col nostro Centro Turistico ci stiamo attivando in tal senso: abbiamo sviluppato l’idea di organizzare un percorso sui santi umbri, che coinvolgerebbe quindi Norcia e Cascia“.

“L’altro fattore che abbiamo riscontrato – prosegue Moretti parlando con i giovani del posto è che loro vogliono assolutamente restare nelle zone. Per fare questo però dobbiamo creare le motivazioni per restare. Ecco allora che abbiamo in animo di sviluppare progetti di auto-imprenditorialità per incentivare la ripartenza e programmi di accompagnamento lavorativo, attraverso la collaborazione delle imprese, sfruttando le risorse del territorio e i bandi che saranno emanati: è fondamentale creare nuovo lavoro sul territorio, per evitare che questa zona si spopoli. Sappiamo bene che la ripartenza sarà lenta ma il nostro auspicio è che si sfrutti questo tempo anche per creare progettualità serie per questi territori colpiti”.

Risorse. Di certo c’è che le Acli nazionali hanno già stanziato 100 mila euro e il tavolo interprovinciale servirà proprio a capire come sfruttare le risorse: “Sarà un intervento mirato – dice Marco Galdiolo, della direzione nazionale Acli –  a seconda di quello che le varie Province chiederanno. Tra un po’ quando il battage mediatico terminerà ci sarà la necessità di non far sentire sole queste popolazioni e sarà quello il momento in cui il nostro intervento sarà più importante. Sfrutteremo i nostri servizi, come Caf e Patronato, ma  ovviamente anche interventi di carattere più materiale”.

Un aiuto che non si fermerà all’immediato: “Negli anni a venire metteremo a disposizione altre somme anche attraverso il 5 per 1000 – dice Rocco Savron, coordinatore del tavolo – Nell’immediato, cercheremo di sfruttare al massimo gli spazi disponibili, ce ne sono ancora di agibili, ma la cosa che più ci interessa è intervenire sulla tenuta della comunità, con particolare attenzione a bambini ed anziani: attività, aiuto compiti, animazione ma anche salvaguardare tutti i produttori, le realtà economiche del territorio, che non devono rinunciare alle loro specificità”.

 

 

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere