CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sisma, ‘Solidarietà trasparente’ e Ponte San Giovanni in aiuto dei terremotati

Cronaca e Attualità Foligno Spoleto

Sisma, ‘Solidarietà trasparente’ e Ponte San Giovanni in aiuto dei terremotati

Redazione
Condividi

Il Centro di Simistamento di Ponte San Giovanni

PERUGIA – Due associazioni di cittadini vicini ai terremotati con altrattante iniziative. La Onlus Solidarietà trasparente scende di nuovo in campo per dare il proprio contributo ai terremotati di Norcia. L’associazione ha colto l’aiuto della popolazione che, dopo l’ondata straordinaria di solidarietà ricevuta da più parti, ha bisogno di beni precisi: olio in bottiglia, tonno e carne in scatola, parmigiano, stufette per scaldarsi, pile per elettrodomestici, lampadine, torce, intimo maschile, femminile e bimbo nuovo e canottiere. I nursini che hanno deciso di rimanere nella città di san Benedetto, nonostante tutte le difficoltà e il freddo, non hanno bisogno per il momento di capi di abbigliamento usati, in quanto quelli già pervenuti hanno riempito un intero capannone. Solidarietà trasparente ha lanciato il loro grido di aiuto sulla propria pagina di facebook, chiunque può donare quello che serve della lista e consegnarlo nella sala conferenze dello studio Girolmoni, zona Elce, in via Annibale Vecchi, 80/Q. L’associazione consegnerà personalmente la raccolta di beni alla gente di Norcia.

Ponte San Giovanni.  Anche Ponte San Giovanni ha risposto presente all’emergenza terremotati e non si è fatta trovare impreparata di fronte ai temi dell’accoglienza e della solidarietà. Una vera e propria macchina organizzativa è stata messa a disposizione delle popolazioni di Norcia e Cascia. Comuni cittadini e membri delle diverse associazioni che compongono la Consulta dei Rioni e delle Associazioni di Ponte San Giovanni, in collaborazione con Protezione Civile, Caritas e Croce Rossa, ormai da diversi giorni si danno appuntamento presso il CVA (10.30 -19), dove è stato allestito un centro di smistamento di vestiario, intimo e materiale per l’igiene personale: tutto rigorosamente nuovo. Fondamentale, il contributo di alcune aziende del territorio (Imef Mercerie, Moda Sposi, Primigi, GiroB, Nadia Parrucchiera, Picottini Fabrizio e Mille Idee), così come quello della Consulta, che ha investito i proventi dal pranzo di beneficenza dello scorso 25 settembre. “Ci teniamo a ringraziare tutti – precisa la coordinatrice del centro raccolta – perchè quella di Ponte San Giovanni è stata una risposta importante. Nessuno si è tirato indietro, dalle attività commerciali, ai semplici cittadini, che si sono dati i turni pur di continuare a fornire un servizio essenziale per chi si è ritrovato lontano da casa e senza niente”. Il sostegno agli “amici delle Valnerina” arriva anche attraverso l’opera di giovani animatori, che costantemente presidiano gli alberghi della zona e non (Deco Hotel, Park Hotel, Hotel Tevere, Vega Hotel, Etruscan ChocoHotel, Plaza Hotel, Hotel Giò e Ilgo Hotel) per portare un contributo in termini di svago ed allegria. La Consulta dei Rioni e delle Associazioni, poi, ha messo in programma per il 20 e 26 novembre una “castagnata pro terremotati”, che si terrà a Ponte San Giovanni e a Pieve di Campo e dove gli ospiti più graditi saranno proprio le popolazioni di Norcia e Cascia.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere