CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sisma, riunito il Tavolo per Castelluccio: prime delocalizzazioni di attività entro l’estate

EVIDENZA Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Extra Città

Sisma, riunito il Tavolo per Castelluccio: prime delocalizzazioni di attività entro l’estate

Redazione
Condividi

CASTELLUCCIO DI NORCIA – Entro l’ inizio dell’ estate saranno ultimati i primi interventi di delocalizzazione delle attività economiche e produttive di Castelluccio di Norcia, così come per quella data dovrebbero essere ultimati i lavori di ripristino della strada di collegamento tra la città e il borgo, attualmente riaperta al traffico privato in fasce orarie. E’ quanto emerso dal “tavolo” permanente che si è svolto a Norcia, convocato dalla presidente della Regione Catiuscia Marini. Seguito da una visita al centro colpito dal sisma.

Deltaplano Al “tavolo” hanno partecipato anche il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, il responsabile della Protezione civile regionale, Alfiero Moretti e le associazioni di cittadini di Castelluccio. Sul fronte delocalizzazioni, è emerso dall’ incontro, si sta procedendo alla realizzazione del cosiddetto “deltaplano” che ospiterà otto tra ristoranti e bar. “Le prime due piattaforme sono state completate – ha spiegato Moretti – e in una è stato già montato lo scheletro della struttura, mentre per avviare la terza e ultima occorre attendere il dissequestro di una piccola porzione di terreno finita nel mirino della procura di Spoleto”.

Lavori finiti entro giugno Indagini che erano state aperte per smaltimento illecito di rifiuti, ma la Regione resta ottimista e punta a terminare l’ opera entro giugno. I tre caseifici sulla piazza del paese, appena fuori la “zona rossa”, sono stati invece completati, ma per essere utilizzati occorre attendere gli allacci di luce e gas. Sono in costruzione, sempre sulla piazza, anche i negozi turistici.

Viabilità e parcheggi Sul fronte viabilità la novità è che da stamani si può raggiungere liberamente Castelluccio dalle 5,30 alle 21,30 attraverso la provinciale 477. Dal “tavolo” tecnico è emersa la richiesta di allungare, per i soli operatori commerciali del borgo, il rientro serale alle 23,30. Resta ancora da sciogliere il nodo parcheggi in vista della fioritura di fine giugno.

Casette Sul fronte Sae ad oggi le casette autorizzate a Castelluccio sono otto, ma su questo aspetto le associazioni puntano ad averne “almeno nove in più”. Durante la visita al paese, Marini, il sindaco e tutti gli altri rappresentanti hanno potuto vedere, oltre che le strutture per le delocalizzazioni, anche la parte bassa del borgo già interessata da alcune demolizioni.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere

Prossimo