CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sisma, primo ok del Parlamento europeo al maxi aiuto da 1,2 miliardi di euro

EVIDENZA Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Extra Città

Sisma, primo ok del Parlamento europeo al maxi aiuto da 1,2 miliardi di euro

Redazione
Condividi

Una casa distrutta dal sisma a San Pellegrino di Norcia (foto Ottaviani)

PERUGIA – Nel corso della giornata del 30 agosto, il Parlamento europeo ha dato il primo via libera allo stanziamento di 1,2 miliardi di euro del Fondo europeo di solidarietà per le popolazioni colpite dai terremoti dell’Italia centrale. La commissione Bilancio dell’assemblea parlamentare continentale, ha approvato con 36 voti favorevoli e un contrario il testo firmato dall’europarlamentare di Alleanza popolare Giovanni La Via, che consentirà l’erogazione della somma più elevata mai proposta dalla Commissione europea a partire dal 2002, anno di creazione del Fondo di solidarietà. Ora la palla passa all’assemblea di Strasburgo, che voterà la proposta durante la prossima plenaria che si terrà dall’11 al 14 settembre.
Tajani “Siamo sempre vicini alle vittime del terremoto, alle loro famiglie ed ai tanti che hanno ancora bisogno di aiuto ed assistenza. Con il voto di oggi l’Unione europea dimostra, ancora una volta, la sua solidarietà in modo concreto con contributi sostanziali per l’emergenza e la ricostruzione”. Questo il commento del presidente dell’Europarlamento, Antonio Tajani, al via libera ai fondi Ue per 1,2 miliardi di euro destinati alle zone colpite un anno fa dal terremoto giunto oggi dalla commissione bilancio del Pe. “Si tratta del più grande ammontare di risorse mai impegnato dal Fondo di Solidarietà Europeo nei suoi 15 anni di vita. Questo – ha detto Tajani – è stato possibile grazie a modifiche sul bilancio del 2017 e, in via eccezionale, impegnando anche il bilancio futuro del 2018”. Tajani ha ringraziato per il lavoro svolto sia la Commissione Europea, in particolare la Commissaria
Cretu, che i parlamentari europei, nello specifico i relatori La Via e Geier. Dopo il voto di oggi, la proposta sarà votata in via definitiva dall’Assemblea del Pe il 13 settembre.
In una nota, si ricorda che il 4 e il 5 settembre il presidente dell’Europarlamento si recherà a Norcia con il Commissario europeo all’Educazione, alla Cultura, ai Giovani e
allo Sport, Tibor Navracsis, per incontrare i cittadini, le autorità locali e i primi giovani operatori del nuovo Corpo di Solidarietà Europeo.  In particolare, il 4 settembre è previsto un dialogo con i cittadini con Tajani e Navracsis. Il 5 settembre mattina Tajani incontrerà le autorità civili e religiose. A fine mattina, a conclusione della visita è previsto una conferenza stampa del presidente Tajani e del commissario Navracsis.

 

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere