CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sisma, Norcia gioisce: ‘ingabbiata’ la chiesa di San Benedetto, riaperto il centro. Taglio del nastro per la scuola d’infanzia

EVIDENZA Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Extra

Sisma, Norcia gioisce: ‘ingabbiata’ la chiesa di San Benedetto, riaperto il centro. Taglio del nastro per la scuola d’infanzia

Redazione
Condividi

NORCIA – Una giornata da ricordare, per Norcia e per tutta la Valnerina. Oggi, infatti, è stata posizionata davanti alla facciata della Basilica di San Benedetto, a Norcia, la cosiddetta ‘gabbia’ realizzata per mettere in sicurezza la struttura danneggiata dal terremoto. Un primo passo per il suo consolidamento. La grande struttura in tubi è stata poggiata da una gru su due piattaforme in cemento realizzate sul sagrato a ridosso della basilica. Sarà ora ancorata a esse con delle fasce e poi ulteriormente zavorrata.
“Nei prossimi giorni sarà montata una grande travatura sul retro della facciata (in pratica quello che era lo spazio interno della chiesa ora crollata – ndr) a sua volta collegata con la ‘gabbia'” ha spiegato Luca Nassi, responsabile del Nucleo interventi speciali dei vigili del fuoco. “Ci sarà in pratica – ha aggiunto – una unica struttura che abbraccerà la facciata sui due lati impedendo qualsiasi movimento. A quel punto sarà possibile rimuovere in sicurezza i detriti e le macerie della basilica”.

Il video del montaggio della mega gabbia

 

Riapertura Come detto il 22 dicembre sarà una data che resterà nella storia di Norcia per l’eternità. Il cuore della città è tornato a battere. Dopo la terribile e drammatica scossa del 30 ottobre, dopo quasi due mesi di lavori, il centro storico nursino, per la precisione corso Sertorio e parte di piazza San Benedetto non sono più zona rossa. Con una bellissima cerimonia, alle quale hanno partecipato numerose autorità e tantissimi cittadini, il centro storico è stato riconsegnato alla città.

Nel corso della cerimonia la banda di Norcia ha eseguito l’inno nazionale. Un momento considerato molto importante per la città’ al quale hanno partecipato la presidente della Regione Catiuscia Marini, il sindaco di Norcia, Nicola Alemanno, e il capo della Protezione civile, Fabrizio Curcio. In piazza anche i volontari vestiti da babbo Natale che hanno distribuito doni e la corale di Norcia.

Marini, Alemanno e Curcio. “Oggi è il giorno di tutte quelle persone che hanno lavorato per aprire il centro storico di Norcia” ha sottolineato la presidente Marini. “Norcia – ha aggiunto – e” un simbolo dell”Umbria e delle sue caratteristiche. Penso ai monaci benedettini, ai prodotti tipici agroalimentari, al paesaggio, all”ambiente e a Castelluccio. Norcia è’ tante cose insieme, simboliche della nostra terra”.  “Si riparte in maniera concreta ed è una dimostrazione che il sistema sta lavorando bene e insieme ai cittadini” ha quindi detto il capo della protezione civile Fabrizio Curcio. Il sindaco Nicola Alemanno ha parlato di “un piccolo regalo che abbiamo voluto fare ai nostri concittadini in un Natale non semplice.

Inaugurazione Marini è intervenuta stamattina alla cerimonia di inaugurazione della nuova scuola dell’infanzia ‘Norcia rinasce’, donata dalla Fondazione Mission Bambini la presidente ha voluto sottolineare come fin da subito per la Regione è stato prioritario, accanto all’assistenza alle popolazioni, intervenire su scuole e imprese che rappresentano gli elementi fondamentali della vita di una comunità.  “Oggi inauguriamo una struttura preziosissima – ha detto – che ci aiuta a far ritornare anche i bambini e le bambine alla normalità del loro ciclo scolastico. È preziosa anche perché per ora ospiterà la scuola dell’infanzia, ma successivamente sarà destinata ad asilo nido. Un grazie di cuore – ha sottolineato -agli istituti bancari e ai loro dipendenti che, donando una giornata di lavoro, hanno consentito la realizzazione di questa scuola”.
Zona rossa Successivamente, la presidente Marini, insieme alla vicepresidente della Camera dei Deputati Marina Sereni, all’arcivescovo di Spoleto-Norcia monsignor Renato Boccardo e al sindaco di Norcia Nicola Alemanno ha visitato in anteprima la ‘zona rossa’ che sarà a breve riaperta e la piazza San Benedetto dove ha potuto osservare la struttura di protezione della facciata della basilica di San Benedetto che è stata posizionata questa mattina.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere