CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sisma, lunedì il provvedimento del Governo: prevista l’autocertificazione

Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Extra

Sisma, lunedì il provvedimento del Governo: prevista l’autocertificazione

Redazione
Condividi
Il premier Giuseppe Conte
Il premier Giuseppe Conte

ROMA –  “Il 21 ottobre andrà in Consiglio dei ministri un provvedimento speciale per il terremoto e la ricostruzione, che sarà poi riconvertito nella legge di bilancio. Un atto più volte chiesto dalle Regioni, anche perché una situazione straordinaria non può essere affrontata con strumenti ordinari. Ce lo ha fatto sapere il sottosegretario con delega alla promozione economica Mario Turco”.

Procedura Lo annuncia il presidente del Consiglio regionale delle Marche Antonio Mastrovincenzo, dopo un incontro a Roma con il presidente della Camera Roberto Fico. Secondo Mastrovincenzo “è ormai indispensabile procedere all’apertura di un tavolo nazionale dedicato allo sviluppo sostenibile dell’area del Centro Italia colpita dagli eventi sismici. Deve essere coordinato al livello più alto, dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri”. Secondo quanto emerge, il provvedimento conterrà una sorta di autocertificazione delle pratiche, che accorcerebbe drasticamente i tempi per la loro approvazione. Oggi l’iter richiede in media circa un anno. E nonostante le poche pratiche presentate negli Uffici, dove il personale, peraltro in numero limitato, deve procedere all’istruttoria di ogni singolo progetto, si è già creato un consistente arretrato. All’Ufficio speciale resterebbero  solo i controlli a posteriori.

Il decreto dovrebbe affrontare anche il problema degli anticipi ai professionisti incaricati di redigere i progetti, che oggi lavorano a credito, con la prospettiva di essere pagati dopo un anno e mezzo, e se tutto va bene. Una ricostruzione “senza cassa” e sostanzialmente “a debito” limita anche il numero degli operatori che operano nel Centro Italia. Di fatto lavorano pochi professionisti e imprese, cioè quelli che hanno robustezza patrimoniale per affrontare pagamenti così dilazionati.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere