CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sisma, la Regione ha deciso: ticket, compartecipazione e farmaci C non si pagano

EVIDENZA Cronaca e Attualità Extra Featured

Sisma, la Regione ha deciso: ticket, compartecipazione e farmaci C non si pagano

Andrea Giuli
Condividi

PERUGIA – La Regione Umbria prende provvedimenti per alleviare le popolazioni terremotate sul fronte delle spese sanitarie.

Esenzione ticket e compartecipazione Scatta, infatti, l’esenzione dal pagamento del ticket e della compartecipazione alle spese sanitarie per le visite specialistiche per tutti i residenti nei comuni umbri colpiti dal terremoto. Lo ha deciso la Giunta regionale, accogliendo una proposta dell”assessore alla Sanità Luca Barberini. Tutti i medici di medicina generale e i pediatri forniranno assistenza gratuita su tutto il territorio umbro, anche a chi nel frattempo è stato trasferito lontano dall’area del sisma, purché sia residente nei comuni di Arrone, Cascia, Cerreto di Spoleto, Ferentillo, Montefranco, Monteleone di Spoleto, Norcia, Poggiodomo, Polino, Preci, Sant”Anatolia di Narco, Scheggino, Sellano e Vallo di Nera.

Esenzione farmaci C La Regione ha inoltre deciso la totale esenzione dal pagamento dei farmaci di fascia C richiesti con la ricetta. Verranno poi erogati tutti gli ausili socio-sanitari necessari anche in assenza della verifica dell’autorizzazione della Usl. Le stesse Usl provvederanno all’assistenza protesica, indipendentemente dalla residenza degli assistiti.

Andrea Giuli
Andrea Giuli

Redattore

  • 1