CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sisma, la proposta di Boccardo: “Un giorno di digiuno per solidarietà con chi soffre”

Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Città

Sisma, la proposta di Boccardo: “Un giorno di digiuno per solidarietà con chi soffre”

Redazione
Condividi

Monsignor Boccando con un'anziana terremotata di Norcia

SPOLETO – Una giornata di digiuno proposta a tutte le donne e gli uomini di buona volontà, prevista per venerdì 27 gennaio, quale segno di solidarietà a chi è provato nel corpo e nello spirito, che culminerà con una preghiera alle 21.00 nella palestra del Sacro Cuore a Spoleto: “Un grido che sale al Cielo per chiedere misericordia, tranquillità e sicurezza”. Questa l’iniziativa lanciata dall’arcivescovo di Spoleto-Norcia, monsignor Renato Boccardo.

Processione Inoltre, sabato 28 gennaio, alle 15.30, è prevista una processione penitenziale intorno alle mura di Norcia con l’effige della Madonna Addolorata estratta dalle macerie per chiedere difesa e protezione dalle calamità naturali.