CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sisma, la presidente Marini s’impegna: “Entro marzo saranno un centinaio le casette che verranno consegnate alla popolazione”

EVIDENZA Cronaca e Attualità Extra

Sisma, la presidente Marini s’impegna: “Entro marzo saranno un centinaio le casette che verranno consegnate alla popolazione”

Redazione
Condividi

Alcune casette già consegnate a Norcia

PERUGIA –  Fare il punto della situazione e spiegare le misure adottate fino a questo momento per cercare di rimettere in moto le zone colpite dal sisma ma non solo. “Sisma in Umbria. Norme, provvedimenti e risorse per ripartire” è il tema dell’incontro pubblico, organizzato dal Comune di Todi, che si terrà domani, venerdì 3 marzo, alle 17,30 nella Sala del Consiglio comunale di Todi. Interverranno la presidente della Regione, Catiuscia Marini, il sindaco di Todi, Carlo Rossini, il dirigente della Protezione civile regionale, Alfiero Moretti. Durante l’incontro saranno illustrate le misure adottate dalla Giunta regionale a sostegno del sistema delle imprese e delle attività economiche che, in modo complementare rispetto a quelle attivate dal Governo nazionale, possano agevolare l’uscita dalla crisi e concorrere a rilanciare, nel più breve tempo possibile, i settori colpiti dagli eventi sismici. Saranno inoltre approfonditi aspetti di carattere tecnico e la normativa per la gestione della ricostruzione post-sisma.

Casette Nel frattempo oggi, la presidente della Regione Catiuscia Marini, aprendo i lavori del forum all‘Ansa oggi ha sottolineato come “gli sforzi li stiamo concentrando a Norcia, Cascia e Preci e in parte nello Spoletino che ha visto coinvolta una frazione in particolare. E’ questa la fase più difficile e complessa; stiamo portando avanti i provvedimenti per risolvere l’emergenza: le casette sono vere e proprie case, molto diverse da quelle del ’97”.
Novecento casette è il fabbisogno stimato nella regione Umbria per i tre terremoti che hanno colpito l’Italia centrale, concentrati a Norcia, Cascia e Preci. Tra giugno e luglio “completeremo gran parte degli interventi previsti”, ha assicurato Marini. “Abbiamo iniziato a fornire a febbraio il primo gruppo di case, a marzo concluderemo tutto il fabbisogno delle casette richieste dopo il sisma del 24 agosto”, complessivamente entro marzo saranno quindi un centinaio le casette fornite.