CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sisma, incontro fra Provincia e Anas per fare il punto sulla ricostruzione delle strade

Perugia Cronaca e Attualità Foligno Spoleto Città

Sisma, incontro fra Provincia e Anas per fare il punto sulla ricostruzione delle strade

Redazione
Condividi

Una strada danneggiata dal sisma

PERUGIA – Entra nel vivo il terzo stralcio degli interventi previsti alla viabilità nei territori delle quattro regioni dell’Italia centrale colpiti dal terremoto. Questa mattina nella sala consiliare della Provincia di Perugia, si è una riunione operativa per fare il punto delle procedure da mettere in campo con i sindaci del cratere.

Riunione La consigliera Erika Borghesi con delega a viabilità e trasporti ha portato i saluti e i ringraziamenti della Provincia di Perugia anche a nome del presidente Nando Mismetti al dirigente Anas ingegner Fulvio Maria Soccodato, al dirigente del Ministero delle infrastrutture ingegner Andrea Capuani e a dirigente della Protezione Civile nazionale, ingegner Giovanni Rainoldi che hanno chiarito i contenuti dell’ordinanza relativamente al terzo stralcio che finanzia le strade comunali danneggiate dagli eventi sismici.

Avanti i Comuni “Mentre è operativa la parte relativa al primo e secondo stralcio dell’ordinanza che ha riguardato le infrastrutture statali, regionali e provinciali – ha dichiarato la Borghesi – ora si entra nel vivo della parte riguardante i Comuni. Ringrazio Anas e Ministero per la forte sinergia messa in campo con i territori colpiti dal sisma che ci hanno permesso di ripristinare gran parte delle infrastrutture danneggiate”. L’ingegner Soccodato ha quindi anche con l’ausilio di slide chiarito come la rete viaria nelle quattro regioni del cratere abbia evidenziato problemi rilevanti che hanno implicato delle priorità soprattutto nella fase dell’emergenza conclusasi di fatto nell’aprile scorso con il passaggio delle competenze per la ricostruzione dalla Protezione civile al Ministero delle infrastrutture. Mentre i cantieri stanno lavorando per ripristinare le arterie viarie principali di collegamento, anche interregionale (vedi la galleria di San Benedetto la cui prima apertura è prevista per fine anno) parte anche l’attuazione degli interventi sulla viabilità dei Comuni.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere