CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sisma in Umbria un anno dopo, report su casette e macerie: tutti i numeri

EVIDENZA Perugia Cronaca e Attualità Terni Alta Umbria Assisi Foligno Spoleto Marsciano Todi Deruta Narni Orvieto Amelia Trasimeno Extra Città

Sisma in Umbria un anno dopo, report su casette e macerie: tutti i numeri

Redazione
Condividi

Alcune casette già consegnate a Norcia

PERUGIA – A un anno esatto dall’inizio dello sciame sismico che ha sconvolto il Centro Italia, nei scorsi giorni la Regione dell’Umbria ha fornito alcuni preziosi dati per comprendere in maniera completa lo stato dell’arte nei centri umbri colpiti.

Casette Nella nostra regione, rende noto Palazzo Donini, con la consegna di 96 Sae in tre aree di Norcia, l’emergenza abitativa del sisma del 24 agosto 2016, è stata completamente risolta a marzo di quest’anno. Al 18 agosto scorso sono 138 soluzioni abitative di emergenza consegnate su 783 ordinate nei tre comuni di Norcia, Cascia e Preci. Tradotto in percentuale, si tratta del 18% del totale. Come affermato dalla presidente Marini nel corso dell’ultimo vertice che si è tenuto a palazzo Chigi, la consegna di tutte le Sae verrà ultimata alla fine di novembre.

Assistenza alla popolazione Cinque le aree di accoglienza allestite dopo il 24 agosto, salite a 55 – dislocate in 11 Comuni – il 30 ottobre, dove al massimo sono state assistite 4100 persone. Al 18 agosto le persone assistite sono 6957 di cui 360 in container collettivi, 139 in strutture comunali, 618 in strutture ricettive (325 nei comuni di residenza e 87 nelle immediate vicinanze). Le persone assistite in autonoma sistemazione sono 5480, suddivise in 2305 nuclei familiari.

Settore zootecnico La Regione rende noto che sono state esaudite le richieste di strutture a servizio degli impianti zootecnici. Sono stati consegnati tutti i 20 Mapre (moduli abitativi provvisori rurali d’emergenza) necessari dopo il sisma del 24 agosto e 44 degli altri 48 moduli destinati agli allevatori per un totale di 64 in cui alloggiano 118 persone. Le stalle consegnate sono 110 su 112. Ammontano a 74 i fienili, l’intero fabbisogno dopo il sisma del 30 ottobre.

Insediamenti commerciali temporanei Sono 103 quelli necessari dopo i danni causati dal sisma del 30 ottobre. Entro il 31 agosto, riferisce la Regione, verranno consegnati 27 insediamenti, pari al 26%.

Macerie La stima complessiva è di circa 100mila tonnellate, di cui 60mila pubbliche e 40mila private. Attualmente sono state rimosse 11mila tonnellate di macerie pubbliche. Considerando che in media vengono rimosse 500 tonnellate al giorno, la Regione si augura che entro la fine dell’anno si possa dire finita la rimozione di quelle pubbliche. Nei due mesi successivi, non ci saranno più detriti.

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere