CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sisma, il vicesindaco di Terni Malafoglia: “Una città accogliente e solidale con gli sfollati”

Cronaca e Attualità Terni

Sisma, il vicesindaco di Terni Malafoglia: “Una città accogliente e solidale con gli sfollati”

Emanuele Lombardini
Condividi

Il vicesindaco di Terni Francesco Malafoglia

TERNI – Sono al momento 74 le persone ospitate a Terni provenienti dalle zone colpite dal terremoto, principalmente Norcia, ed ospitate negli alberghi ternani: 7 al Garden; 9 al Valentino, 2 al Michelangelo e 16 all’Hotel de Paris.Sono stati accolti 24 nuclei familiari con 15 minori. Hanno trovato accoglienza anche 4 cani a seguito delle famiglie.  Per la serata di oggi è atteso l’arrivo di altre 10 persone ma complessivamente si dovrebbe arrivare a circa 100, come annunciato nei giorni scorsi dall’assessore Stefano Bucari in conferenza stampa. A questi vanno aggiunti i 14 fra anziani non autosufficienti e disabili gravi giunti da Cascia e ricoverati al centro geriatrico.

LEGGI ANCHE “SCUOLE A POSTO IN ARRIVO 100 SFOLLATI

Per ciascuno è stato individuato un medico o un pediatra di riferimento in ogni albergo e in queste ore gli ospiti stanno prenotando visite specialistiche. Sul fronte dei minori, si sta lavorando per la continuità didattica e alcuni di questi ospiti, che a Norcia lavoravano in sedi locali di strutture pubbliche, sono stati temporaneamente trasferiti nelle sedi ternane per garantire anche la continuità sul fronte del lavoro. Inoltre, si sta lavorando per fare in modo che queste persone siano in grado di spostarsi autonomamente. Per i ragazzi è stato pensato di attivare collaborazioni con le palestre e chi lo vorrà, stasera potrà anche assistere gratuitamente a Ternana-Benevento, in programma alle ore 20.30 allo stadio Libero Liberati. Piccole cose – ma poi in fondo neanche così piccole – che però servono per provare a riportare tutto sul fronte della “normalità”. Il saluto dell’amministrazione è stato portato venerdì sera dal sindaco, Leopoldo Di Girolamo.

Città solidale ed accogliente. “Vogliamo far sentire la vicinanza di Terni alle persone che sono state colpite dal terremoto e che hanno trovato una sistemazione nelle strutture alberghiere della nostra città. Sono persone che hanno perso la casa e che hanno subito uno choc molto duro”, spiega il vicesindaco con delega al Welfare Francesca Malafoglia. Terni si è attivata per comprendere le necessità e individuare le priorità di intervento per le persone che sono state trasferite negli alberghi ternani. Il Centro operativo comunale e i servizi sociali “hanno messo in campo tutta la loro professionalità e competenza – prosegue il vicesindaco – per organizzare al meglio le operazioni di assistenza alle persone che provengono dai comuni più colpiti dal sisma”.

“L’Amministrazione comune – prosegue il vicesindaco  – vuole ringraziare tutti i soggetti e le associazioni impegnate nelle attività di sostegno e cura, per la loro fattiva collaborazione con il Comune in questo momento così delicato e drammatico: l’emergenza terremoto ha scosso gli animi di tutti, ma ha unito anche gli intenti, dando luogo a gesti di profonda solidarietà.  Dare concretamente una mano, in questa direzione si è mosso il Comune che ha voluto testimoniare la sua vicinanza alle popolazioni colpite attraverso aiuti tangibili e non solo tramite formali dichiarazioni di solidarietà. La resilienza, la capacità di reagire agli eventi va sostenuta e incoraggiata soprattutto da chi ha gli strumenti e mezzi da mettere a disposizione di quanti, oggi, si trovano in maggiori difficoltà. Voglio inoltre rivolgere un ringraziamento, scontato ma sentito, agli uffici comunali che più direttamente hanno lavorato affinché questa emergenza potesse essere affrontata in maniera rapida e decisa”.

Tags:
Emanuele Lombardini
Emanuele Lombardini

Giornalista, cittadino d'Europa

  • 1

Ti Potrebbe anche Piacere