CARICAMENTO

Scrivi per cercare

Sisma, il monito di Papa Francesco: “Accelerare la ricostruzione”

Cronaca e Attualità Foligno Spoleto

Sisma, il monito di Papa Francesco: “Accelerare la ricostruzione”

Redazione
Condividi

ROMA- Alla vigilia del quarto anniversario delle scosse che hanno devastato l’Italia Centrale, Papa Francesco ha ricordato quel momento durante l’Angelus, lanciando un monito. “Domani si compiono anche quattro anni dal terremoto che ha colpito l’Italia centraleRinnovo la preghiera per le famiglie e le comunità che hanno subito maggiori danni – ha proseguito – perché possano andare avanti con solidarietà e speranza”. “E mi auguro che si acceleri la ricostruzione – ha aggiunto il Pontefice – affinché la gente possa tornare a vivere serenamente in questi bellissimi territori dell’Appennino”.

Geologi. Duro anche il monito del Consiglio Nazionale Geologi. “A quattro anni dal primo dei terremoti che tra agosto 2016 e gennaio 2017 hanno sconvolto il Centro Italia, sia la ricostruzione pubblica che quella privata sono in forte ritardo e tale lentezza è dimostrata dal Rapporto sulla ricostruzione post sisma 2016 presentato ieri dal Commissario alla ricostruzione, Giovanni Legnini”. È il commento di Domenico Angelone, Tesoriere del Consiglio Nazionale dei Geologi, in occasione del quarto anniversario dal violento sisma di magnitudo 6.0 che, il 24 agosto 2016, distrusse Amatrice e Accumoli, nel Lazio, e Arquata del Tronto, nelle Marche, provocando 299 vittime. “Questi dati dimostrano che il bilancio dei lavori è tutt’altro che positivo – aggiunge Angelone – a partire dalla ricostruzione privata: dei 5.325 progetti approvati in questi quattro anni, 2.544 quelli già realizzati e 2.758 i cantieri in corso. Quattro anni di burocrazia e lungaggini che hanno portato a un ritardo ancora più evidente nella ricostruzione pubblica: basti pensare che dei 2,1 miliardi di euro già stanziati, le risorse effettivamente erogate ammontano a circa 200 milioni di euro, appena il 10% del totale” denuncia il geologo.

Legnini Nel frattempo il commissario alla ricostruzione nel Centro Italia, Giovanni Legnini, ha emanato tre nuove ordinanze. L’intesa sulle nuove Ordinanze è stata raggiunta all’unanimità  nella riunione del 20 agosto scorso della Cabina di Coordinamento con i Governatori e i Sindaci delle quattro regioni colpite dal sisma. “Durante questi lunghi mesi del lockdown per il Covid-19 – è il commento di Legnini – abbiamo rivoluzionato le procedure della ricostruzione, sburocratizzando tutto il possibile, definendo procedure con contenuti e tempi certi per cittadini, professionisti, Comuni, diocesi e tutti gli altri attori della ricostruzione”.

 

Tags:

Ti Potrebbe anche Piacere